Complicanze frattura omero.

Analizziamo le possibili complicanze della frattura all'omero che possono essere immediate o tardive conseguenti o ad un anomalo legamento delle ossa o alla formazione di callo fibroso al posto del callo osseo.

Complicanze frattura omero

Le complicanze delle fratture dell'omero possono classificarsi in base alla sede ove si presentano in:

  • Generali.
  • Locali.

In base invece al tempo che intercorre tra il trauma e la comparsa delle complicanze in:

  • Immediate.
  • Precoci.
  • Tardive.

Le complicanze generali riguardano ovviamente lo stato di salute complessivo dell'infortunato e possono distinguersi in: -

  • Generali immediate.
  • Generali precoci.
  • Generali tardive.

Appartiene alle complicanze  generali immediate lo "Shock traumatico" ovvero un anomala diminuzione della pressione arteriosa susseguente al trauma di cui è compartecipe il dolore che può portare a perdita di conoscenza e svenimento. Appartengono alle complicanze generali precoci: l'embolia adiposa e le trombo flebiti.

L'embolia adiposa può essere causata da una frattura scomposta dell'omero in seguito alla quale particelle di grasso possono, attraverso un vaso lesionato, passare nel circolo sanguigno ed andare successivamente ad ostruire dei capillari.

La trombo flebite è invece una infiammazione delle vene dell'arto superiore susseguente al trauma. Per effetto della tromboflebite un coagulo di sangue può staccarsi dalle pareti del vaso e provocare ancora una embolia; si parla allora di tromboembolia.

La frattura dell'omero generalmente non da complicanze generali tardive come la frattura del femore, perché queste sono legate a prolungati periodi di allettamento.

Le complicanze locali immediate correlate alla frattura omerale possono essere: lesioni nervose (rottura del nervo radiale e/o nervo mediano), vascolari (lacerazione arteria omerale o brachiale), cutanee, lussazione dell'articolazione.

Le complicanze precoci: sindrome compartimentale (in seguito al trauma la lesione di un vaso può provocare un'emorragia che allaga i compartimenti muscolari in maniera tale che per ridurre l'anomalo aumento di pressione si richiede un intervento chirurgico con incisioni delle fasce muscolari).

Le complicanze tardive sono conseguenti o ad un anomalo legamento delle ossa o alla così detta pseudoartrosi ossia a formazione di callo fibroso al posto del callo osseo.

SU

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Medicina 360, non mostrare più questo box.