Cellule epiteliali nelle urine.

Cellule epiteliali nelle urine

    Indice Articolo:

  1. Fisiologia
  2. Tipologie
  3. Valori normali
  4. Cause dell'aumento
  5. Sintomi associati e patologie
  6. Opinioni e commenti

Le cellule epiteliali nelle urine sono conseguenza fisiologica del ricambio cellulare. Ma quali sono i valori normali? Quali i rischi e le possibili cause patologiche che ne determinano un numero eccessivo? Scopriamo insieme  cosa sono e che cosa provocano nel nostro organismo.

Cellule epiteliali nelle urine: un processo fisiologico.

Le cellule epiteliali sono quelle che rivestono normalmente un determinato epitelio. Quando si parla di queste a livello urinario, ci si riferisce a quelle cellule che si ritrovano durante un esame delle urine e che provengono dall’apparato urinario a causa del fisiologico turnover cellulare. Per tale motivo le cellule epiteliali nelle urine si ritrovano in tutti gli individui adulti, sia di sesso maschile che di sesso femminile, e anche nei bambini e nel neonato.

Ora vediamo insieme come si distinguono.

Identificare il tipo di cellula aiuta a spiegarne la loro presenza nelle urine.

E' importante conoscere la tipologia di cellule epiteliali normalmente presenti nelle urine al fine di distinguerle da quelle non presenti di solito e quindi comprendere se è tutto nella norma o se ci si deve preoccupare. L'esame è chiamato analisi microscopica del sedimento urinario e in generale nelle normali urine troviamo le seguenti cellule epiteliali:

  • Squamose: chiamate anche pavimentose sono cellule di grandi dimensioni, piatte, e non hanno forma regolare. Il nucleo è centrale e di piccole dimensioni mentre il citoplasma è abbondante. Provengono dall'uretra, precisamente dalla sua parte distale, dalla vagina, e dai genitali esterni.

  • Transizionali: sono cellule di dimensioni molto grandi che rivestono la zona che va dalla pelvi all'uretra, precisamente alla sua parte prossimale. Hanno diverse forme, il nucleo è posto al centro e il citoplasma è abbondante anche in questo caso.

Possiamo però trovare delle particolari cellule epiteliali che hanno un significato patologico come:

  • Renali: provengono dai tubuli renali, hanno un nucleo centrale che occupa gran parte della cellula lasciando poco spazio al citoplasma. Si ritrovano in caso d’infezioni o infiammazioni renali.

  • Neoplastiche: sono cellule la cui caratteristica principale è l'alterazione del rapporto tra nucleo e citoplasma. Solitamente si evidenziano mediante test di Papanicolau e non con l'esame a fresco delle urine.

Ma quali sono i valori di riferimento da considerare normali?

Normalmente la presenza di cellule epiteliali nelle urine è rara e il valore normale è di poche unità, nello specifico sono considerati normali valori compresi tra 0 e 20 unità. Un valore quindi che supera questi riferimenti è da considerarsi patologico e spesso tale rialzo è accompagnato da altre cellule che presentano un valore elevato rispetto alla norma. Tra queste abbiamo:

  • Leucociti: i globuli bianchi sono cellule del sistema immunitario e la loro presenza nelle urine è normale quando si ritrovano in numero di 1 - 2 per campo microscopico. Se si presentano in valori superiori, siamo in presenza di infezioni del tratto urinario.

La presenza di leucociti nelle urine è spesso sintomo di infezione urinaria, ma può essere determinata da numerose altre cause: Scopriamo quali!

  • Emazie: i globuli rossi devono essere assenti nelle urine. Se li ritroviamo durante l'esame, potremmo essere in presenza di infezioni come la cistite emorragica.

  • Batteri: la presenza di batteri in quantità elevata nelle urine (dove per quantità elevata si intende superiore a 100.000 cellule per millilitro), se associata ad ematuria, presenza di globuli bianchi, è sempre indice di infezione.

Quando siamo affetti da una patologia in base a questi valori, quali sono le cause patologiche e non patologiche?

Cause di aumento dei valori: patologiche e non patologiche.

Cause dell'aumento di cellule epiteliali nelle urine

La presenza di cellule epiteliali nelle urine è normale quando sono in quantità limitata e non assume quindi nessun significato clinico. Potrebbe però rappresentare un indice di patologia se la quantità aumenta e se vi sono altre cellule presenti nel campione urinario. Ma quali sono le cause che portano ad un aumento di tali valori?

Cause patologiche:

  • Infezioni: le infezioni alle basse vie urinarie più frequenti che causano aumento di cellule epiteliali nelle urine sono la cistite, che colpisce la vescica, l'uretrite, che colpisce l'uretra e nell'uomo la prostatite. Tali infezioni determinano uno stato infiammatorio che aumenta il turnover cellulare e quindi la presenza di cellule epiteliali nelle urine in grandi quantità.

  • Neoplasie: alcune neoplasie vescicali originano proprio dalle cellule dell'epitelio come il carcinoma a cellule squamose o il carcinoma a cellule transizionali. Queste patologie determinano un aumentato ricambio cellulare che quindi possono aumentare i valori di cellule epiteliali nelle urine.

  • Patologie del rene: si evidenziano per la presenza di cellule epiteliali delle alte vie urinarie. Le patologie renali che determinano quest’aumento di valori sono pielonefrite, glomerulonefrite, nefrite tubulare e tubercolosi renale.

Cause non patologiche:

  • Esami: l'utilizzo di sonde per esami diagnostici, come la cistoscopia che prevede l'utilizzo di una sonda da inserire nell'uretra per arrivare alla vescica, o l'utilizzo dello speculum durante una visita ginecologica, può causare un aumento di cellule epiteliali nelle urine per il danneggiamento dell'epitelio causato dagli strumenti.

  • Traumi: traumi a livello delle basse vie urinarie come per esempio l'inserimento di un catetere, possono danneggiare l'epitelio di rivestimento e aumentare quindi il numero di cellule epiteliali nelle urine.

Un aumento delle cellule epiteliali nelle urine, associato ad aumento di leucociti e alla presenza di batteri, è frequente in gravidanza poichè la donna in questo periodo a causa delle modifiche ormonali è più soggetta a infezioni del tratto urinario.

Sintomi associati alla presenza delle cellule epiteliali nelle urine utili ad individuarne le cause.

I sintomi che accompagnano la presenza di alti valori di cellule epiteliali nelle urine sono per lo più collegati alle patologie che ne hanno causato l'aumento. Abbiamo quindi:

  • Ematuria: è la presenza di sangue nelle urine che assumono un colorito rossastro. Solitamente si riscontra in caso d’infezione sia delle basse che delle alte vie urinarie.

  • Dolore e bruciore: il dolore addominale, la sensazione di pesantezza e il bruciore durante la minzione possono indicare la presenza di infezione delle basse vie urinarie.

  • Difficoltà ad urinare: è tipica della cistite e consiste nell'avvertire lo stimolo e la necessità di urinare e di non riuscire a farlo oppure di emettere minime quantità di urina.

Se quindi avvertite uno solo di questi sintomi o più di uno; è bene recarsi dal medico per un controllo e quindi eseguire un esame delle urine che ci può dare un completo quadro clinico scoprendo anche patologie associate.

Supervisione: Vincenzo Angerano Collaboratori: Dott.ssa Margherita Mazzola(Biologa)
Torna alla home di Medicina

Indice Articolo:

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti: