Colon infiammato sintomi.

Colon infiammato sintomi

Scopo dell’articolo è di elencare e descrivere i sintomi del colon infiammato, fornendo in merito tutte le notizie che possono risultare utili. Iniziamo però spiegando cosa è il colon e quali sono le sue funzioni.

Il colon e le sue funzioni.

Il colon o intestino crasso è la parte finale dell’apparato digerente e va dalla valvola ileocecale che lo divide dall’intestino tenue all’ano. E lungo circa un metro e mezzo ed ha un diametro considerevolmente maggiore dei precedenti tratti di intestino. La sua funzione essenziale è di assorbire i restanti sali minerali, nutrienti ed acqua dal materiale che gli perviene dal tenue. Al suo termine il volume residuo costituisce le feci che vengono espulse dall’ano. Il transito del materiale che lo attraversa è assicurato dalla sua motilità ossia da una serie di contrazioni delle fasce muscolari che lo rivestono comandate dal sistema nervoso centrale. La velocità di transito è ovviamente funzione della frequenza di tali contrazioni: aumenta coll’aumentare di questa ultima. Più tempo il materiale rimane in transito nel colon e più secche e dure saranno le feci. E più difficoltosa risulterà la loro espulsione.

Colite.

Colite è il termine generico con cui viene indicata la condizione del colon infiammato. Questa condizione può configurare un nutrito numero di patologie anche molto diverse tra loro per eziologia ma unite tutte dal tratto unificante della flogosi della mucosa intestinale e da una sintomatologia abbastanza simile.

Le più comuni malattie di tale tipo sono:

  • Colite infettiva. Dove l’infiammazione è provocata dall’infezione di un agente patogeno. L’infezione può esser causata da: virus, batteri ed altri microorganismi.
  • Colite ischemica. L’infiammazione è causata da ridotto apporto vascolare al tratto intestinale.
  • Colite ulcerosa. L’infiammazione si accompagna ad ulcerazione del colon. La causa della malattie non è nota si presume che concorra il sistema immunitario.
  • Morbo di Crohn. Malattia di causa non nota caratterizzata da infiammazione ed ulcerazioni della parete del colon a tratti (porzioni malate seguite da tratti integri).
  • Sindrome del colon irritabile. Caratterizzata da una serie di disturbi del colon che non è possibile associare a patologie riscontrabili. Si ritiene che possa avere cause di natura psicologica: stress, ansia, etc.

Sintomi del colon infiammato.

  • Dolore alla parte bassa dell’addome che può attenuarsi con la defecazione.
  • Diarrea. Più di 3 scariche al giorno con alterata consistenza delle feci(non formate e liquide)
  • Presenza di muco nelle feci.
  • Presenza di tracce di sangue nelle feci.
  • Stipsi. Meno di tre defecazioni a settimana con feci dure e caprine.
  • Tenesmo. Spasmo dell’ano accompagnato da sensazione incontenibile di dover defecare.
  • Borborigmi, meteorismo e flatulenze.
  • Dolore all’ano e nella zona circostante.
  • Addome gonfio o disteso.
  • Gonfiore dello stomaco accompagnato da: difficoltà digestive, mal di stomaco, senso di pesantezza, sazietà precoce, nausea.
  • Bocca amara e metallica, alitosi, bruciori del cavo orale.

A tale sintomatologia di natura prettamente intestinale possono anche associarsi i problemi urinari e ginecologici seguenti:

  • Continua urgenza di minzione urinaria.
  • Dolori alla regione pubica.
  • Continua necessità di urinare durante il sonno.
  • Rapporti sessuali problematici perché dolorosi.
  • Dolori mestruali ano malamente intensi.

Ed ancora i seguenti disturbi generali:

  • Dolori muscolari e/o alla testa.
  • Vertigini.
  • Spossatezza generalizzata.
  • Dermatite di carattere nervoso.
  • Ansia e depressione.

Ovviamente i sintomi precedentemente descritti sono tutti i possibili del colon infiammato e di norma ne sono presenti solo alcuni di essi.

Torna alla home di Medicina

Torna su

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti: