Dermatite periorale.

Dermatite periorale

La dermatite periorale è una malattia della pelle abbastanza comune e con più precisione è una dermatite ossia una infiammazione cutanea. Essa interessa come chiaramente indica anche il suo nome la zona periorale ossia la parte del volto intorno alla bocca. Le sue manifestazioni costituite da rush eritematosi, squame, papule e pustole lasciano intatta soltanto una sottile striscia intorno alle labbra. Il più delle volte sono coinvolte anche le pieghe nasolabiali, il mento ed in qualche caso anche le palpebre degli occhi.

I sintomi della dermatite periorale.

I principali sintomi della malattia possono cosi riassumersi:

  • Lesioni cutanee. Pelle squamata, eritema, papule, pustole sierose e purulente.
  • Bruciore.
  • Prurito.

Spesso la presenza delle papule e le lesione in zone del corpo che non sono tipiche della patologia come le palpebre inducono lo specialista a confonderla con altre dermatiti come l’eczema o la rosacea.

Le cause della patologia.

Le cause della dermatite periorale come quelle di molte altre dermatiti non sono note con precisione e sono spesso molto dibattute e controverse. Di seguito riportiamo le ipotesi più accreditate:

  • Cosmetici. La dermatite periorale è molto più frequente nelle donne che negli uomini. Per questo motivo si è portati a supporre che una possibile causa della malattia siano i cosmetici. Ed in particolare alcuni composti in essi contenuti come: sodio laurilsolfato (tensioattivo usato negli shampoo, dentifrici, etc.), isopropilmiristato (emolliente), paraffina, vasellina.
  • Prodotti a base di cortisone. Sia topici e quindi creme che spray e perciò da essere inalati come quelli per il trattamento dell’asma.
  • Prodotti a base di fluoro come i dentifrici.
  • Cannella. Contenuti nelle gomme da masticare.
  • Batteri. Come possono essere: gli spirillari fusiformi e l’ elicobacter pilori
  • Funghi. Come la Candida Albicans.
  • Acari. Come i Demodex folliculorum.
  • Malassorbimento intestinale.
  • Problemi degli ormoni sessuali. Come può essere la dismenorrea (alterazione del ciclo mestruale).
  • Problemi psicosomatici.

La diagnosi della dermatite periorale.

Non esistono test ed indagini strumentali specifici per la diagnosi della dermatite periorale che pertanto si basa sull’anamnesi e sull’osservazione del quadro clinico del paziente.

La terapia.

La terapia della dermatite periorale è tesa alla regressione dei sintomi. I cortisonici come detto non si usano in quanto possono indurre la malattia o un suo aggravamento. Si usano tetracicline per via sistemica ed eritromicina in pomata. Se è presente una componente psicosomatica si possono prescrivere tranquillanti.

Domande frequenti.

D. Si guarisce dalla dermatite periorale?

R. Generalmente si. Individuata e rimossa la causa la malattia regredisce in maniera rapida.

D. E’ vero che la dermatite periorale colpisce con maggior frequenza le donne?

R. Si, in età tra i 20 ed i 40 anni.

D. L’esposizione al sole crea problemi?

R. Si. E consigliabile in presenza di dermatite periorale non esporsi in maniera diretta ai raggi solari.

Torna alla home di Medicina

Torna su