Dolori inguinali.

Dolori inguinali

I dolori inguinali costituiscono una sintomatologia dolorosa che colpisce la parte bassa dell’addome nella regione dell’attaccatura delle cosce. Le regioni inguinali sono due ed eguali, poste simmetricamente a desta e sinistra della colonna vertebrale.

Ognuna di esse ha forma triangolare i cui lati sono costituiti: dalla piega inguinale ovvero la parte anteriore dell’attaccatura della coscia/busto, un tratto del muscolo retto addominale (unisce la punta dello sterno al tubercolo pubico), da un tratto della linea orizzontale ideale che congiunge le due spine iliache (fino all’incrocio col retto addominale). Appartiene alla regione inguinale il canale inguinale attraverso cui nel maschio passa il funicolo spermatico (peduncolo che tiene unito il testicolo all’inguine) e nelle donne il legamento rotondo uno dei sostegni dell’utero. Il canale inguinale costituisce una delle vie attraverso cui organi interni dell’addome possono infiltrarsi e formare ernie.

Patologie legate al dolore inguinale e relative cause.

Data la complessità anatomica della zona molte sono le malattie più comuni che hanno come sintomo principale il dolore localizzato nella regione inguinale. Le cause che ne determinano l’insorgere sono varie ed anche diverse tra loro. Andiamo ora a considerare quali sono le malattie più comuni che hanno come sintomo principale la dolenzia localizzata nella regione inguinale, dividendole in due distinte categorie e precisamente:

  • Malattie causate da problemi muscolari o scheletrici della regione anatomica considerata o ad essa correlate.
  • Malattie causate da problemi ad organi interni della regione stessa o di aree limitrofe.

Malattie dovute a compromissioni muscolari o ossee.

Frattura dell’anca. L’anca è l’insieme delle ossa che concorrono a formare il bacino. Essa è formata da 2 parti simmetriche rispetto alla colonna vertebrale. Ognuna di tali parti è costituita dall’insieme di tre ossa fuse: ischio, ileo ed osso pubico. Le teste dei due femori delle cosce si articolano con le due porzioni di anca. La frattura dell’anca può avvenire in seguito ad un trauma violento ma anche a causa dello stress susseguente a continui microtraumi e causa chiaramente dolori all'inguine.

Artrosi dell’articolazione dell’anca. Malattia degenerativa per la quale le cartilagini che ricoprono la testa del femore e il fondo dell’acetabolo del bacino progressivamente si assottigliano ed usurano. Il problema alle cartilagini induce un processo infiammatorio che compromette l’articolazione ed il movimento e di conseguenza determina algia inguinale ed alla gamba, destra o sinistra a seconda di quale sia l'anca coinvolta dalla patologia.

Pubalgia. Infiammazione della giunzione delle ossa pubico con le varie fasce muscolari. Generalmente è provocata da un carico di lavoro particolarmente stressante della muscolatura della coscia e come tale colpisce quasi esclusivamente coloro che praticano attività sportive a livello professionale. E tra costoro con preferenza i calciatori che spesso accusano dolori nella zona inguinale determinati da tale disturbo.

Artrite dell’anca. Infiammazione acuta della articolazione dell’anca che ha diverse origini: infettiva, autoimmune, etc. e che annovera tra i sintomi che la caratterizzano il male inguinale nel lato coinvolto. 

Patologia della colonna vertebrale nella bassa zona dorsale. La compressione delle radici nervose nella zone del rachide al limite tra decima vertebra toracica e prima lombare possono infiammare la terminazione che innerva l’inguine e testicolo e quindi indurre dolori inguinali.

Malattie causate da problemi ad organi interni del basso ventre.

Ernia inguinale. Fuoriuscita di un tratto dell’intestino dalla cavità inguinale. Di norma ciò avviene attraverso il canale inguinale e per tale motivo è più frequente negli uomini che non nelle donne. Essa provoca oltre al dolore inguinale, che può arrivare allo scroto ed in particolare determinare algia al testicolo destro o sinistro a seconda del lato interessato dal disturbo. Spesso in caso di ernia inguinale, oltre alla dolenzia si presenta un rigonfiamento nella zona dell'inguine. Il dolore nei casi più gravi si può spingere fino alla gamba.

Cisti ovariche. Piccole sacche ripiene di liquido di natura benigna che si formano nelle ovaie che talvolta regrediscono spontaneamente nel giro di qualche mese. Esse provocano pressione e rendono dolorante la zona addominale e del basso ventre spingendosi fino alla piega inguinale.

Sindrome dell’ovaio policistico. Disordine ormonale/endocrino delle donne in età riproduttiva che causa infertilità. Sono associate alla malattia mancanza di ovulazione, iperandrogenismo e cisti multiple alle ovaie.

Cistite. Infiammazione della vescica causata di norma da infezione del batterio Escherichia coli o altri batteri di origine fecale più raramente da infezioni virali. La cistite causa dolore addominale ed inguinale soprattutto durante la minzione.

Diagnosi delle patologie che comportano dolore inguinale.

Le patologie che comportano dolore nella zona inguinale vengono diagnosticate anzitutto in base al sintomo doloroso oltre che in base a specifici esami di laboratorio.

Ill dolore osseo è penetrante e sordo, mentre il dolore muscolare è meno intenso, l’infiammazione causa invece oltre al dolore una lieve febbre.

Gli esami di laboratorio sono utili per la diagnosi: per esempio la Ves, velocità di eritrosedimentazione dei globuli rossi, aumenta in presenza di infiammazione, le radiografie possono evidenziare fratture o un’artrosi all’anca, la RMN, risonanza magnetica, può visualizzare muscoli,cartilagini e tendini.

Le malattie degli organi interni che causano il disturbo del dolore inguinale vengono diagnosticate con esami specifici oltre che per la presenza di sintomi evidenti quale può essere il gonfiore in caso di ernia inguinale.

Naturalmente è il trattamento della patologia di base ad eliminare il dolore inguinale, ma spesso è necessario ricorrere a farmaci analgesici antinfiammatori per trattare il sintomo, i cosiddetti Fans che alleviano il dolore e diminuiscono l’infiammazione.

Dolore all’inguine e gravidanza.

Il dolore all’inguine può essere un disturbo presente in molte donne verso la fine della gravidanza e spesso non è associato ad alcuna patologia, ma è un dolore causato dai legamenti che sostengono l’utero che sono molto tesi e soggetti a particolare tensione.

Torna alla home di Medicina Torna su

La tua Opinione!

Giudica questo Articolo:

Approfondimenti: