Formicolio alla testa: le possibili cause .

Il formicolio alla testa è un’alterazione della sensibilità della cute del cranio. Le cause sono molteplici, da quelle più semplici a quelle che sono indice di patologie più gravi. Analizziamo tutte le cause che possono comportare l’insorgenza di questo sintomo e vediamo quali sono i sintomi associati.

Formicolio alla testa: le possibili cause

    Indice Articolo:

  1. Caratteristiche
  2. Cause
  3. Sintomi associati

Cos’è il formicolio alla testa?

Il formicolio alla testa è un’alterazione della sensibilità della cute che riveste il cranio.

Si presenta con intorpidimento, pesantezza e con una sensazione di “spegnimento” della sensazione tattile.

Alcune volte può essere coinvolto solo un lato della testa, che sia il lato destro o sinistro, oppure la nuca.

Per saperne di più...

Il formicolio in generale viene chiamato anche parestesia; si manifesta con l’intorpidimento della zona interessata e, il più delle volte, con impossibilità ad utilizzarla (soprattutto quando vengono colpiti gli arti inferiori e superiori).

Il formicolio alla testa può essere causato da diversi fattori: la causa più semplice è il mantenimento della stessa posizione per molto tempo o il mal di testa (lo stesso formicolio può essere premonitore di cefalea), mentre in casi molto più gravi (e rari) può essere sintomo di patologie importanti, come episodio ischemico, ictus, tumore al cervello.

Il formicolio alla testa, in alcuni casi, è anche associato all’intorpidimento di qualche altra parte del corpo:

  • Formicolio della testa ed arti superiori: questo formicolio può essere associato ad un inizio di sclerosi multipla (anche se è ben evidente che bisogna rivolgersi al medico e constatare si vi siano gli arti sintomi annessi); bisogna, inoltre, considerare il lato coinvolto, se quello sinistro o destro. In caso di lato sinistro, questo formicolio potrebbe essere associato a problemi cardiaci (anche in questo caso vi sono altri sintomi associati).
  • Formicolio della testa ed arti inferiori: questa associazione può essere dovuta all’insorgere della “sindrome delle gambe senza riposo”, la quale si manifesta appunto con formicolio a testa e arti inferiori, e con una continua necessità a dover muovere le gambe. Si presenta soprattutto di notte, causando nel paziente agitazione e insonnia.
  • Formicolio testa e mani: molte volte questo sintomo può essere indice di sindrome del tunnel carpale, la quale si manifesta anche con stiramento dei nervi delle dita e dolore durante il movimento dei polsi.
  • Formicolio della testa e del viso: questo può essere sintomo di normale mal di testa o di dolore alla cervicale, sebbene potrebbe essere anche indice di attacco ischemico. La zona colpita può essere anche solo il lato destro del viso, o solo il lato sinistro (interessa solo un lato del viso anche nei casi di insorgenza di ictus).

Il formicolio alla testa ed agli arti (superiori e inferiori), inoltre, si manifesta nei pazienti diabetici, in quanto questa condizione patologica presenta conseguenze sulla microcircolazione (circolazione degli arti), per cui i pazienti affetti con il passare del tempo presentano mancanza di sensibilità sensitiva degli arti. Questo è dovuto alla neuropatia, patologia che va a compromettere l’uso dei nervi sensitivi.

Entrando nel dettaglio, quali sono le cause che determinano il formicolio alla testa?

Vediamole insieme.

Le possibili cause della parestesia al cranio.

Il formicolio alla testa è un sintomo indicativo di diverse situazioni patologiche, sia di casi blandi, come un semplice mal di testa, sia di situazioni patologiche gravi.

Le possibili cause, dunque, sono:

  • Immobilità: il formicolio alla testa può manifestarsi quando si resta nella stessa posizione per molto tempo.
  • Mal di testa: il più delle volte il mal di testa (o cefalea) è preceduto dal formicolio alla testa. Questo mal di testa può essere, inoltre, dovuto a sinusite (infiammazione dei seni paranasali).
  • Dolore alla cervicale: chi soffre di dolore alla cervicale, il più delle volte, risente di formicolio alla testa, ma anche al viso, nuca e base del cuoio capelluto. Un’altra parte del corpo che risente, in questo caso, di formicolio è la parte superiore della schiena.
  • Nevralgia: è una condizione patologica che interessa un danneggiamento del nervo trigemino (è un nervo cranico) e che si presenta con dolore sulla parte laterale del viso. Il formicolio può essere uno dei sintomi che precedono il dolore nevralgico.
  • Ernia cervicale: questa, provocando lo schiacciamento dei nervi sensitivi, può provocare come sintomo il formicolio alla testa.
  • Stress: in questo caso il sintomo (formicolio alla testa) può essere evitato andando a interrompere o diminuire la causa dello stress.
  • Pressione bassa: si verifica quando la pressione sistolica (pressione percepita durante una sistole del cuore) e pressione diastolica (pressione percepita durante la diastole del cuore) sono inferiori a circa 90 e 40 mmHg (millimetri di mercurio). Questa condizione può avere come sintomo (tra quelli presenti) anche il formicolio alla testa, confusione e senso di svenimento.
  • Ansia e attacchi di panico: sono situazioni in cui il formicolio è causa del coinvolgimento del sistema nervoso simpatico (tipico degli attacchi di panico). Il formicolio viene fuori in seguito ad iperventilazione (serie frequente di atti respiratori in stato di riposo) in quanto provoca la diminuzione dell’anidride carbonica e, quindi, intorpidimento.
  • Gravidanza: Le variazioni ormonali, lo stress, le nausee, possono predisporre la donna in gravidanza ad avere formicolio alla testa accompagnato da cefalea.

Altre cause più gravi sono:

  • Aneurisma cerebrale: è una dilatazione sacciforme che si forma nelle arterie cerebrali, e che in seguito a rottura può provocare ischemia. Tra i sintomi che riguardano questa condizione patologica vi è il formicolio alla testa.
  • Ictus: si verifica quando in una zona del cervello manca parte di ossigeno (o completamente) e causa la rottura del vaso sanguigno (ictus emoraggico). Il passaggio di sangue, e quindi di ossigeno, può essere anche ostacolato ad esempio da formazione di trombi (ictus ischemico). Tra i sintomi presenti in questa condizione patologica vi è paralisi degli arti accompagnata da formicolio della testa e degli arti superiori e inferiori.
  • Tumore cerebrale: la presenza di un tumore al cervello è accompagnata da vari sintomi, tra cui mal di testa cronico e formicolio. Questa condizione patologica, in ogni caso, si verifica raramente.

Nei bambini possiamo riscontrare intorno ai 4 anni i primi sintomi da cefalea, tra cui il formicolio alla testa. Il più delle volte è dovuto a stile di vita errati e stressanti. In questo caso sarebbe indicativo correggere l’alimentazione e invitare il bambino a coricarsi a letto presto. Rarissimi casi riguardano la presenza di tumori cerebrali.

Sintomi associati al formicolio alla testa.

Come appena visto, questo sintomo è associato a diverse situazioni patologiche, ma ovviamente non è l’unico sintomo riportato. Vediamo quali sono i sintomi associati al formicolio alla testa.

  • Brividi: possono essere associati al formicolio alla testa in caso di cervicale, tumore al cervello o sindrome delle fascicolazioni benigne (caratterizzata da contrazioni di tratti motori, ad eziologia sconosciuta).
  • Vertigini: potrebbero essere sintomi associati al formicolio, talvolta, in caso di sensazione di svenimento e confusione; potrebbero essere indice di ansia e stress, o anche tumore cerebrale e sclerosi multipla. Anche la stessa cervicale può portare questi sintomi associati.
  • Dolore alla testa: associato al formicolio alla testa può essere sintomo di compromissione dei nervi sensitivi, ad esempio in caso di diabete mellito, ernia o rottura di una vertebra. Può essere dovuto anche ad ansia e forte stress.
  • Pesantezza: quando si manifesta insieme al formicolio è legata spesse volte alla cervicale, ma non è da escludere che essa sia conseguenza di forte stress.
  • Nausea: associata alla parestesia può essere dovuta ad artrosi cervicale o a cervicale.

Attenzione!

In ogni caso, permanente o di poca durata che sia il formicolio alla testa, vi consigliamo di non effettuare mai autodiagnosi e di rivolgervi al medico di fiducia!

L’articolo ha uno scopo puramente informativo.

Supervisione: Vincenzo Angerano - Collaboratori: Dott.sa Maria Innocente (Scienze della nutrizione) - Dott.sa Francesca Vassallo
Indice:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Medicina 360, non mostrare più questo box.