Dolori addominali a destra, sinistra o al basso ventre: cause e patologie

Logo redazione Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

Dolori addominali a destra, sinistra o al basso ventre: cause e patologie

I dolori addominali sono sintomo di patologie localizzate nella parte alta o bassa, destra o sinistra dell??addome. Analizziamo le cause e le relative patologie che possono costituire una sorta di allarme trasmesso dal corpo per segnalare il danno di un tessuto od organo compreso tra torace ed inguine.

Caratteristiche e tipologie.

Il dolore addominale è un segnale che non va assolutamente sottovalutato in quanto alcune delle malattie che può sottintendere sono talmente serie, che, se trascurate, sono in grado di mettere a repentaglio la vita stessa del paziente. Tale complessità rende anche difficile il lavoro del medico che viene chiamato, in presenza di un quadro clinico acuto, a formulare una rapida e precisa diagnosi. Risulta perciò essenziale a tal fine una precisa descrizione del tipo di dolore, i tempi della sua insorgenza nonché una dettagliata storia anamnestica del paziente.

Dopo l’iniziale classificazione tra dolore addominale acuto (insorge in maniera violenta, all’improvviso) e quello cronico, altra classificazione del dolore addominale può farsi in base alla tipologia del dolore stesso. Per cui avremo:

Cause in base alla localizzazione del dolore: le patologie possibili.

E'evidente, data la complessità della regione anatomica in questione ed il gran numero di visceri che essa contiene, che il dolore addominale, che come si è detto è un sintomo, può essere causato da un gran numero di patologie ma anche da un altrettanto elevato numero di banali disturbi.

La classificazione che più comunemente viene usata per diversificare i dolori dell’addome è in funzione della loro eziologia ossia in funzione della causa che li ha indotti e quindi della malattia o disturbo che li procura. Per facilitare la diagnosi è in uso anche raggruppare le varie tipologie per regione di allocazione ossia per quadrante dell’addome in cui il dolore viene avvertito.

Si usa suddividere l’addome in 5 distinti quadranti e precisamente:

Approfondisci le patologie che possono causare dolori al fegato che possono avere origini epatiche e non.

Patologie che causano i dolori localizzati nel quadrante superiore destro dell’addome (fianco destro).

Tenuto conto degli organi contenuti in tale quadrante della cavità addominale, i possibili dolori quì localizzati possono essere causati da:

Dolori localizzati nel quadrante superiore sinistro dell’addome (fianco sinistro).

È la regione anatomica in cui è allocato pancreas e milza. Pertanto il dolore in questo quadrante dell’addome indicano soprattutto patologie del pancreas come la pancreatite cronica e della milza come la splenomegalia (ingrossamento abnorme) o anche una leucemia. In considerazione della disposizione degli organi possiamo avere:

Dolore localizzato nel quadrante mediano dell’addome.

Nella maggioranza dei casi si tratta di problemi dello stomaco o di problemi dell’intestino o più semplicemente un disturbo di tipo neuropatico come la sindrome del colon irritabile. Addirittura si potrebbe trattare di problemi di origine cardiaca come angina o peggio infarto del miocardio che talvolta si manifestano con sindromi dolorose che si irradiano nell’addome medio. Le patologie che causano tali dolori sono:

Dolore addominale localizzato al basso ventre: quadrante inferiore destro/sinistro.

Le possibili cause dei dolori che interessano il quadrante inferiore destro dell’addome
sono così riassumibili:

Le possibili cause dei dolori che interessano il quadrante inferiore sinistro dell’addome riguardano ovviamente gli organi simmetrici a quello di destra già esaminati: malattie intestinali, renali, Infiammazione apparato genitale sinistro sia maschile che femminile.

Diagnosi ed esami per individuare la patologia.

La diagnosi del dolore addominale acuto come già detto è tutt’altro che semplice. Una prima ipotesi di diagnosi viene effettuata dal medico basandosi sul quadro clinico: sintomi accusati dal paziente, segni constatati durante il suo esame fisico e storia anamnestica. Ipotesi di diagnosi che dovrà essere poi confermata dalle indagini cliniche.

Di norma il protocollo di indagine prevede:

Articoli correlati

Gonfiore addominale: cause, rimedi e dieta per la pancia gonfia Dolori alle Ovaie: Cause, Sintomi e Rimedi Appendicite acuta o cronica: sintomi, cause, dieta, cura ed operazione Diverticoli intestinali, esofagei ed al colon: sintomi, dieta e cura Colonscopia: preparazione, dieta e rischi. ├ł dolorosa? Procedura Buscopan: Guida Completa e Consigli Pratici