Spazzolino elettrico: come si usa? Tipi, benefici e controindicazioni

Consulente Scientifico:
Dottoressa Marilena Grassi
(Specialista in biologia e nutrizione)

Davvero lo spazzolino elettrico è più efficace di quello manuale per l’igiene dentale? Come si usa? Quali sono i benefici? E quali le controindicazioni ? Approfondiamo i tipi e le caratteristiche di tutte le tipologie di spazzolino elettrico, da quello a pile, allo spazzolino elettrico a ricarica, dallo spazzolino elettrico ad ultrasuoni a quello con idropropulsore o con sensore di pressione.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Tipologie
  3. Benefici
  4. Controindicazioni
  5. Come si usa  

Caratteristiche dello spazzolino elettrico.

Lo spazzolino elettrico è un dispositivo per l’igiene dentale, costituito da una testina, solitamente removibile, con delle setole di consistenza differente. L’energia elettrica a cui si collega la base di questo spazzolino consente alla testina di muoversi, ruotando, oppure oscillando con un’intensità costante.

Il primo spazzolino elettrico della storia fu inventato in Svizzera nel 1954 e veniva commercializzato sotto il nome di ‘Broxodent’. Inizialmente questi spazzolini furono inventati allo scopo di favorire la spazzolatura dei denti a quei pazienti che avessero difficoltà motorie, ma la praticità di questo strumento e la migliore pulizia che deriva dal suo utilizzo hanno fatto in modo che si diffondesse ovunque.

I diversi tipi di spazzolino elettrico.

La tecnologia degli spazzolini elettrici si è evoluta così’ tanto negli anni, che ad oggi ne abbiamo differenti tipi sul mercato. Vediamo insieme quali sono.

Di spazzolini elettrici a pile sono state realizzate anche delle versioni da viaggio, ovvero degli spazzolini elettrici più piccoli e compatti che possono essere tranquillamente trasportati in borsa e assicurare una buona igiene orale ogni giorno.

Approfondisci come si effettua la pulizia dei denti.

I benefici dello spazzolino elettrico per l’igiene dentale.

I dentisti consigliano ormai quasi sempre l’utilizzo di spazzolini elettrici.

Una ricerca effettuata dall’American dental association nel 2000, infatti, avrebbe dimostrato che l’utilizzo costante dello spazzolino elettrico a scapito di quello manuale apporta numerosi benefici alla salute dei denti.Pare che i soggetti sottoposti allo studio fossero così contenti dei risultati ottenuti da dichiarare, nel 90% dei casi, di voler continuare ad utilizzare lo spazzolino elettrico anche in futuro.

Vediamo allora quali sono i benefici di questi strumenti.

Controindicazioni al suo utilizzo.

Le controindicazioni legate all’uso dello spazzolino elettrico sono per lo più relative all’ utilizzo errato.

Come si usa lo spazzolino elettrico?

Utilizzare uno spazzolino elettrico nel modo corretto non è sempre facile, in quanto è necessaria una buona manualità e, soprattutto, bisogna imparare a conoscere il proprio livello di sensibilità gengivale.

Vediamo insieme alcuni accorgimenti per usarlo bene.

Quale spazzolino elettrico scegliere?

Alcuni consigli.In generale, è possibile affermare che lo spazzolino elettrico, di qualunque tipo sia, non è uno strumento da pulizia professionale come quello che usano i dentisti. Il che vuol dire che non sbianca i denti, non elimina le macchie superficiale e tanto meno elimina le carie. Quindi in sostanza un tipo vale l’altro. Non è necessario acquistare un modello a propulsione o sonico troppo costoso, ma è sufficiente comprare un buon spazzolino elettrico con un numero di oscillazioni che si aggiri attorno alle 9000 oscillazioni al minuto, per garantire una buona pulizia ed essere soddisfatti del risultato.

Un consiglio utile sarebbe quello di scegliere uno spazzolino a ricarica e non a pile, in quanto l’acqua che scorre lungo il corpo dello spazzolino durante il lavaggio dei denti si può insinuare nel vano porta pile e compromettere troppo presto il suo funzionamento.

Lo spazzolino a ricarica, invece, non essendo dotato di pile, ma di una base su cui avviene la ricarica in un momento successivo al lavaggio, consente all’acqua di scorrere in sicurezza lungo lo strumento senza danneggiarlo.

E voi lettori quale tipologia di spazzolino elettrico preferite? Lasciate un commento!

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Marilena Grassi (Biologa)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI