Ernia cervicale sintomi

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

I sintomi dell'ernia cervicale sono molteplici e variano da caso a caso. Analizziamo le varie tipologie di ernie ed i sintomi specifici ad esse collegati.

    Indice Articolo:
  1. Quali sono?
  2. Sintomi della mielopatia cervicale
  3. Sintomi della radicolopatia

Quali sono i sintomi dell'ernia cervicale?

In alcuni casi le ernie cervicali sono prive di sintomi e ci si accorge della loro presenza solo con indagini strumentali effettuate per altri motivi.

Se la sintomatologia esiste, essa varia a seconda di dove è dislocata l’ernia e da come è conformata; è dunque opportuno per poter esplicitare i sintomi chiarire anzitutto quale è la parte discale colpita dall’ernia e se essa comprime il midollo o le terminazioni nervose.

Anzitutto un’ernia cervicale, ovvero la fuoriuscita dalla capsula della parte interna del disco intervertebrale del rachide, può comprimere il midollo o i nervi adiacenti, inoltre essa può presentarsi in ognuno dei dischi presenti tra le sette vertebre che compongono la parte cervicale del rachide, indicata con la lettera C e composta dalle vertebre c1, c2, c3, c4, c5, c6, c7.

Il dolore, che è il principale sintomo dell’ernia cervicale, varia per localizzazione ed intensità a seconda del disco erniato e della radice nervosa interessata ed a seconda se l’ernia comprime il midollo (in tal caso si parla di mielopatia cervicale) o le terminazioni nervose (in tal caso siamo in presenza di una radicolopatia).

Sintomi della mielopatia cervicale.

Come già detto la mielopatia cervicale è la compressione causata da un’ernia cervicale sul midollo, essa si accompagna a sintomi improvvisi o sintomi che progrediscono in settimane o mesi che possono portare fino alla paralisi o alla perdita della sensibilità.

Se la compressione è minima il paziente avverte sintomi così riassumibili:

Questo quadro clinico è l’esordio della malattia che in maniera lenta procede in fase avanzata ed allora presenterà:

Sintomi della radicolopatia.

Come si è detto la radicolopatia cervicale è la compressione sui nervi causata da un’ernia cervicale. Il sintomo principale è un dolore vago e continuo localizzato in relazione alla radice del nervo interessato ed alla posizione del disco erniato. I casi più comuni di ernia cervicale avvengono nel tratto c6 – c7 (attaccatura del collo sul busto), c7 – t1 (dove t è la spina toracica), c5 – c6, c4 – c5 e solo di rado c3 – c4. Il dolore generalmente scompare dopo alcune settimane e se la pressione sul nervo è elevata può essere accompagnato da:

Tali sintomi hanno una diversa allocazione a seconda di dove è presente l’ernia e quindi delle terminazioni nervose che comprime:

Domande frequenti.

D. Con sintomi di ernia cervicale quale sport è possibile praticare?

R. Il più indicato è il nuoto che non carica la colonna vertebrale e sollecita in maniera simmetrica la muscolatura

D. I sintomi dell’ernia cervicale aumentano in gravidanza?

R. L’ernia cervicale naturalmente risente della postura propria della donna in gravidanza che assume un innaturale posizionamento della colonna, della testa e delle spalle a causa dell’aumento dell’addome.

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sui Consulenti Scientifici)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI