Ernia del disco: sintomi, cause, cure, intervento e conseguenze

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

L'ernia del disco è una malattia della colonna vertebrale che può presentarsi in sede lombare, dorsale o cervicale. In base alla posizione dell'ernia varia la sintomatologia. Vediamo quali sono le possibili terapie da quelle farmacologiche all'intervento chirurgico.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Tipologie
  3. Cause
  4. Sintomi
  5. Diagnosi
  6. Cure

Ernia del disco: cos’è?

La colonna vertebrale, è formata da vertebre tra le quali si interpongono i dischi intervertebrali, formati da un anello fibroso esterno e da un nucleo polposo interno. Quando, per diverse ragioni, l'anello fibroso si sfianca e fa fuoriuscire il nucleo che vi è all'interno si parla di ernia del disco. L'ernia del disco è una patologia molto frequente vediamo in che percentuale:

L'ernia del disco colpisce per lo più soggetti di età compresa tra i 30 e i 40 anni, con una leggera incidenza maggiore negli uomini. La localizzazione più frequente è quella del tratto inferiore della colonna vertebrale, il tratto lombare, mentre sono rare le ernie del tratto toracico e cervicale.

Classificazione e tipologie.

L'ernia del disco può essere classificata in funzione della:

La classificazione più semplice è quella basata sulla localizzazione dell'ernia che può essere:

Approfondisci i sintomi dell'ernia cervicale.

Per quanto riguarda la classificazione basata sull'entità della fuoriuscita del nucleo polposo dalla sua sede fisiologica possiamo avere un'ernia:

Un'ulteriore classificazione che si può fare in base alla localizzazione dell'ernia è quella relativa alla localizzazione del nucleo polposo, in base al quale possiamo avere un'ernia:

In base alle tempistiche di formazione dell'ernia infine possiamo avere un'ernia:

Le cause: perchè e come si manifestano le ernie.

L'ernia del disco riconosce diverse cause e fattori di rischio.

In linea generale possiamo dire che si può soffrire di ernia del disco per cause:

Come riconoscere i sintomi?

L'ernia del disco, specialmente se contenuta, può essere del tutto asintomatica. Tuttavia nella maggior parte dei casi provoca una sintomatologia acuta e caratterizzata da:

La diagnosi.

La diagnosi di ernia del disco si basa su test diagnostici specifici compiuti dal medico specialista ortopedico e da tecniche diagnostiche di imaging.

L'ortopedico, una volta ascoltato il paziente circa i sintomi, potrà decidere di:

Quali sono i rimedi e le terapie più indicate per l’ernia del disco?

L'ernia del disco solitamente è una patologia che si auto - risolve e la sua sintomatologia, può essere trattata attraverso rimedi naturali, trattamenti farmacologici o rimedi riabilitativi. In alcuni casi però si rende necessario l'intervento chirurgico.

I rimedi naturali.

I rimedi naturali comprendono tutti quei trattamenti casalinghi, fitoterapici ed omeopatici che possono aiutare a ridurre il dolore e contrastare l'infiammazione. Tra questi possiamo citare:

Tra i rimedi naturali e come misura di prevenzione si rende utile qualora fosse necessario, la sostituzione del materasso per evitare il più possibile di assumere posture scorrette, si consiglia di sedersi in modo corretto davanti al computer o alla propria postazione di lavoro ed evitare tutti quegli esercizi che possono sforzare la colonna vertebrale quale ad esempio sollevare dei pesi.

Ridurre la sintomatologia con la terapia farmacologica.

La terapia farmacologica, comprende un insieme di farmaci che servono a ridurre la sintomatologia dolorosa e a trattare lo stato infiammatorio.

Tra le categorie di farmaci che possiamo utilizzare abbiamo:

La scelta della terapia farmacologica, della posologia e della modalità di somministrazione è da concordare con il proprio medico in base ai casi ed all'entità del dolore.

La terapia riabilitativa.

Comprende tutte quelle tecniche di fisioterapia e tutti gli esercizi volti a cercare di migliorare la sintomatologia e ad accelerare il processo di guarigione. Tra queste tecniche possiamo citare:

La scelta della metodica e degli esercizi viene fatta dal medico ortopedico o dal medico fisiatra che comunicheranno poi al fisioterapista le tecniche e gli esercizi da eseguire con il paziente.

Il trattamento chirurgico per le ernie più resistenti.

La terapia chirurgica, trova indicazione quando non vi è risposta agli altri trattamenti sopra elencati o quando l'ernia del disco si protrae per oltre 6 mesi senza nessun periodo di remissione e con conseguenze di compromissione della qualità di vita del paziente.

In linea generale vi sono tre diversi approcci chirurgici che possono essere eseguiti, la cui scelta dipende dal tipo di ernia e dalle condizioni del singolo individuo. Il medico chirurgo può quindi decidere di avvalersi di:

Gli interventi chirurgici sono tuttavia da considerare come ultima spiaggia in quanto spesso l'ernia tende a recidivare.

Le informazioni riportate hanno un obiettivo puramente informativo, è sempre necessario confrontarsi con il proprio medico prima di assumere farmaci o fare esercizi.

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Laurea in Biomedicina)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI