Sindrome del colon irritabile: sintomi, dieta, test e cura

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

La sindrome del colon irritabile è una patologia intestinale che si manifesta con sintomi caratteristici, quali dolore e modificazioni dell'alvo per un periodo minimo di 12 settimane. La diagnosi è prevalentemente di tipo differenziale: si escludono altre patologie con simili sintomi mediante analisi e test. Come curarla? Analizziamo i farmaci e le terapie di tipo naturale e vediamo qual è la dieta più adatta per trattare i sintomi.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Cause e fattori di rischio
  3. Sintomi
  4. Diagnosi
  5. Rimedi naturali
  6. Terapie mediche 
  7. Dieta

Che cos’è la sindrome del colon irritabile?

La sindrome del colon irritabile (chiamata anche sindrome dell'intestino irritabile, IBS da Irritable Bowel Syndrome o disbiosi) è una patologia dell'intestino crasso caratterizzata da dolori di tipo crampiforme e dall'alternanza di diarrea e stitichezza. Colpisce una percentuale di soggetti variabile dal 10 al 20% della popolazione Europea e Statunitense, e solo in Italia si stima che ne sia affetto il 30% della popolazione. Si manifesta prevalentemente nelle donne, in un rapporto donna:uomo di 2:1 e solitamente sono colpiti i soggetti di sotto dei 35 anni, con un picco di prevalenza nelle fasce di età di 20 - 30 anni, ma può comparire anche dopo i 40 anni e negli adolescenti.

Le cinque ipotesi fisiopatologiche dell’IBS.

Attualmente la fisiopatologia della sindrome del colon irritabile non è ancora stata del tutto chiarita. Sono però state avanzate delle ipotesi, cinque in particolare, su come possa insorgere questa sindrome:

Le cause sono sconosciute, ma esistono dei fattori di rischio!

Considerata la complessa possibile fisiopatologia della sindrome appare evidente come le cause effettive siano ad oggi sconosciute.

Vi sono però dei fattori di rischio che possono provocare l'insorgenza del colon irritabile e tra questi possiamo citare:

Approfondisci le caratteristiche delle intolleranze alimentari.

Sintomi caratterizzanti della disbiosi.

La sindrome del colon irritabile si manifesta con una sintomatologia molto variabile da individuo a individuo.

In generale però vi sono dei sintomi caratterizzanti tale patologia, come ad esempio:

I sintomi caratteristici devono avere una durata di almeno 12 settimane/6 mesi non consecutivi nell'arco di un anno per poter diagnosticare tale sindrome.

Accanto ai sintomi caratterizzanti la patologia vi sono poi dei sintomi che variano da individuo a individuo e che possono non riguardare soltanto l'apparato gastrointestinale. In particolare possiamo avere:

  • Sintomi intestinali: sensazione di pienezza dopo i pasti anche se si è mangiato poco, nausea con assenza di vomito, borbottii gastrici o intestinali, mal di stomaco, presenza di alitosi o di sapore amaro in bocca, alternanza tra periodi di inappetenza e periodi di eccessiva fame.
  • Sintomi uro - genitali: necessità di urinare la notte (condizione indicata dal termine medico di nicturia), presenza di mestruazioni dolorose, difficoltà a svuotare la vescica con sensazione di incompleto svuotamento, dolore durante i rapporti sessuali, sensazione di urgenza di dover urinare, sensazione di pesantezza (tenesmo) a livello del pube, prostatite (spesso le due patologie sono correlate).
  • Sintomi psichici: possono essere presenti depressione, ansia, sensazione di nodo in gola.
  • Altri sintomi: stanchezza generale, cefalea, tachicardia, eccessiva sonnolenza diurna, dolori muscolari ed ai tendini, reflusso gastroesofageo (spesso le due patologie sono associate).

Quali sono i test da effettuare per diagnosticare l’IBS ?

Per diagnosticare la sindrome del colon irritabile è necessario che il gastroenterologo ponga per prima cosa una diagnosi differenziale con altre patologie.

In particolare le malattie che possono avere sintomi in comune con tale sindrome sono:

Per fare diagnosi differenziale e riuscire a comprendere se i disturbi sono legati alla sindrome dell'intestino irritabile è necessario:

Puoi approfondire come si esegue la colonscopia.

Una volta escluse tutte le possibili patologie con sintomatologia simile, si potrà porre diagnosi di sindrome del colon irritabile.

Rimedi naturali per il trattamento della sindrome del colon irritabile.

I rimedi naturali per il trattamento dei sintomi della sindrome del colon irritabile comprendono moltissime discipline quali medicina orientale, fitoterapia, omeopatia, utilizzo di oli essenziali e di fiori di Bach.

Ognuno di questi rimedi può essere utilizzato per trattare un sintomo specifico o i sintomi in generale.

Fitoterapia.

La fitoterapia rappresenta uno dei "rimedi della nonna" per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile poiché interviene sia con preparazioni fitoterapiche vere e proprie, sia utilizzando le erbe per la preparazione di tisane casalinghe. L'uso delle piante varia in base ai sintomi predominanti, per esempio se predomina la stitichezza il naturopata consiglia di utilizzare:

Attenzione! Liquirizia, frangola e senna sono controindicate in gravidanza: la liquirizia provoca un lieve rialzo della pressione sanguigna, mentre la frangola e la senna potrebbero determinare un'eccessiva perdita di liquidi per la loro azione lassativa.

Vediamo ora cosa utilizzare se il sintomo predominante è la diarrea.

Quando vi è presenza di meteorismo invece è possibile utilizzare piante che contrastano la formazione di gas addominali o ne favoriscono l'eliminazione come:

Infine per il trattamento dell'infiammazione in generale, per riequilibrare il sistema neurovegetativo e per il trattamento di coliche e spasmi è possibile usare:

Omeopatia.

Per trattare efficacemente la sindrome del colon irritabile è possibile utilizzare anche delle preparazioni omeopatiche.

Le più indicate dall’omeopata per questa patologia sono:

Altri rimedi della medicina alternativa: fiori di Bach e agopuntura.

Tra gli altri rimedi naturali possiamo citare l'utilizzo di fiori di Bach e della medicina alternativa. Per quanto riguarda i fiori di Bach più indicati possiamo citare Scleranthus miscelato in Rescue Remedy; tale rimedio va assunto 4 volte al giorno con una posologia di 4 gocce ogni volta.

Per quanto riguarda la medicina alternativa è possibile intervenire con l'agopuntura che utilizza i seguenti punti:

Terapie mediche per curare la sindrome del colon irritabile.

In alcuni casi è necessario ricorrere a terapie diverse dai rimedi naturali, poiché questi risultano inefficaci o non sufficienti.

In tali casi si ricorre all'utilizzo di farmaci specifici oppure a sedute di psicoterapia o di tecniche di rilassamento.

Rimedi farmacologici da usare sotto stretto controllo medico.

L'utilizzo di farmaci per trattare la sindrome del colon irritabile è da fare sotto stretto controllo medico poichè i farmaci utilizzati sono molto forti e se usati in maniera errata possono provocare gravi effetti collaterali. Tra quelli che è possibile usare abbiamo:

Altre terapie che intervengono sulle cause psicologiche della colite.

Tra le altre possibili terapie del colon irritabile abbiamo la psicoterapia, la terapia cognitivo - comportamentale e le tecniche di rilassamento.

Cosa mangiare in caso di sindrome dell’intestino irritabile?

Chi soffre di sindrome del colon irritabile deve prestare particolare attenzione all'alimentazione.

Vi sono alcuni alimenti, infatti, che possono aggravare il problema ed altri invece che possono aiutare a risolverlo. Vediamo quali sono in dettaglio.

Alimenti da evitare o da limitare per non aggravare i crampi intestinali.

Sono da evitare o da limitare tutti quegli alimenti che possono rallentare i processi digestivi, aumentare la produzione di gas intestinali, aumentare la frequenza delle scariche di diarrea, o aumentare la motilità intestinale con conseguente aggravamento del dolore crampiforme. Tra questi abbiamo:

Alimenti da preferire per ridurre i sintomi del colon irritabile.

Sono da preferire tutti quegli alimenti che riducono i sintomi intestinali della sindrome del colon irritabile, come per esempio:

Se pensate di soffrire di sindrome del colon irritabile consultate un medico e ne trarrete beneficio anche in termini di qualità della vita!

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Laurea in Biomedicina)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI