Cistite: cause fisiche o psicologiche e fattori di rischio

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sui Consulenti Scientifici

La cistite è un’infiammazione della vescica dovuta, nella maggior parte dei casi, ad infezione di origine batterica. Le cause dell’infiammazione possono, però, essere molteplici e varie: uso eccessivo di saponi per l’igiene intima, indumenti molto aderenti che impediscono la traspirazione, variazioni ormonali. Esaminiamole nel dettaglio perchè conoscerle permette la scelta della cura più efficace.

    Indice Articolo:
  1. Cause fisiche
    1. Agenti patogeni
    2. Farmaci
    3. Traumi
    4. Patologie
  2. Cause psicologiche
  3. Fattori di rischio

Cause fisiche della cistite: quante e quali.

Le cause della cistite possono essere varie ma comunque accomunate tutte da un medesimo quadro clinico (insieme di sintomi e segni) che naturalmente è quello tipico del processo infiammatorio che nel caso della cistite interessa appunto la vescica ed in qualche caso l’uretra.

La cistite, come il nome stesso indica, è una infiammazione acuta o cronica della vescica: organo cavo deputato alla raccolta delle urine prima della loro escrezione attraverso l’uretra. Ricordiamo infatti che in medicina il suffisso “ ite” aggiunto ad un termine anatomico è usato per indicare un processo infiammatorio che interessa l’organo o tessuto a cui fa riferimento.

Ora in virtù di tale definizione risulta chiaro che cistite è in se un termine alquanto generico in quanto indica sì un processo flogistico dell’organo ma nulla dice circa le cause che lo hanno procurato.

Nel prosieguo quindi, cerchiamo di enumerare le diverse cause che determinano l’infiammazione che possono essere sia fisiche che psicologiche ed anche i numerosi fattori di rischio che predispongono un soggetto a contrarre la malattia.

Infezione da agenti patogeni.

La tipologia che essa configura è nota come cistite infettiva e, nella sua forma batterica, è la cistite più ricorrete, infatti, è da sola responsabile dell’80% circa di tutti i casi di cistite che si verificano. L’infiammazione è, in questo caso, causata dall’infezione di un batterio, un virus o un fungo. In condizione normali, infatti, l’interno della vescica e quindi l’urina che ivi si accumula è sterile. I patogeni possono raggiungere la sua cavità per:

La cistite infettiva più comune, come già si è accennato, è quella causata da infezione di batteri e segnatamente da: Escherechia Coli in primis, Streptococco fecalis, varie specie di Enterobatteri, Klebsielle.

Tutti questi batteri normalmente colonizzano l’ intestino e pertanto abbondano nella regione perianale. Per tale motivo la conformazione anatomica dell’apparato urogenitale femminile (uretra particolarmente breve e meato urinario prospiciente ad ano e vagina) rende le donne particolarmente sensibili a dette infezioni batteriche della vescica.

I batteri della regione perianale, infatti, facilmente raggiungono la vescica risalendo attraverso il meato urinario ed il breve percorso dell’uretra femminile (circa 4 cm).

Negli uomini (uretra molto lunga ed apparato escretore ben distante dall’ano) la cistite infettiva batterica è alquanto rara. Quando essa si manifesta l’infezione raggiunge la vescica o per via discendente dai reni che i batteri (comunemente staphilococcus aureus) hanno colonizzato trasportati dal sangue, o in qualche caso per via ascendente perchè favoriti da ritenzione di urina nella vescica provocata da ostruzione delle vie escretrici (come ad esempio nel caso di ipertrofia prostatica).

Sia negli uomini che nelle donne sono invece molto meno frequenti le cistiti provocate da infezioni virali e fungine.

Le cistitì da infezioni virali si riscontrano generalmente in soggetti con compromissione del sistema immunitario, come possono essere individui sottoposti e trapianto di organi e pertanto sotto terapia immunomodulante (cioè capace di stimolare il sistema immunitario).

Gli agenti virali che di norma determinano tali infezioni sono: adenovirus, citomegalovirus, poliomavirus BK ed infine virus influenzali di ceppo A.

Anche se dette cistiti sono abbastanza rare esse, però, possono essere complicate e causare oltre che la consueta infiammazione anche cospicue perdite di sangue che in qualche caso possono essere di portata tale da configurare delle vere emorragie. Si parla allora di cistite emorragica.

I funghi che più frequentemente determinano la cistite sono: Candida, Cryptococcus neoformans, Aspergillus.

Approfonidsci come si sviluppa l'infezione da candida o candidosi.

Particolarmente temibili sono le cistiti batteriche che si contraggono in ambito ospedaliero o nei nosocomi. Queste infezioni colpiscono generalmente gli individui che sono sottoposti a cateterizzazione vescicale perchè affetti da difficoltà di evacuazione delle urine. Dette infezioni sono pericolose perchè sostenute da colonie di batteri resistenti agli antibiotici di uso comune e richiedono per la loro eradicazione antibiotici dedicati.

Cistite da farmaci.

I principi attivi di alcuni farmaci possono al termine del processo di metabolizzazione corporeo dar origine ad alcuni composti che possono risultare dannosi e tossici per le cellule che rivestono le pareti interne della vescica in questi casi si parla di cistite iatrogena o indotta da farmaci.

Tra i farmaci che comunemente determinano cistite ci sono l' ifosfamide e il ciclofosfamide, entrambi farmaci chemioterapici ossia in grado di operare una tossicità selettiva.

Il primo viene utilizzato in molte terapie antitumorali come ad esempio nella cura del: cancro ai testicoli, cancro al seno, cancro dell’apparato genitale femminile, cancro ai polmoni, etc.

Il secondo invece per la sua proprietà di immunosoppressore (modula le reazione del Sistema Immunitario) viene utilizzato nella cura di malattie autoimmuni (errore del S I che riconosce come nemici e tenta di distruggere organi o tessuti del corpo). Viene quindi utilizzato per la cura di malattie come: Morbo di Crohn, Sclerosi Multipla, Anemia emolitica autoimmune, etc. Entrambi i farmaci determinano la formazione di metaboliti, di cui l’acroleina è il principale, che risultano tossici per le mucose della vescica. Spesso il processo infiammatorio è così severo da determinare ulcerazioni delle pareti della vescica e perdite ematiche intense determinando l’instaurarsi di cistite emorragica.

Traumi meccanici da corpi estranei introdotti o formatosi all’interno della vescica.

In tal caso l’infiammazione della vescica è dovuta:

Patologie che annoverano tra i loro segni infiammazione della vescica.

In questo caso la cistite più che una patologia è un segno clinico di una altra malattia. Le malattie che più comunemente possono determinare una tale condizione sono:

Approfondisci caratteristiche e sintomi del morbo di Crohn.

Puoi approfondire cos'è e come si sviluppa il Lupus eritematoso sistemico.

Approfondisci cause e possibili complicanze dell'ipertrofia prostatica.

Cistite da stress:cause psicologiche

E’ il caso di una tipologia di cistite nota come Cistite interstiziale o Sindrome del dolore pelvico. E’ una malattia cronica della vescica che si manifesta con alterazione delle cellule della parete interna della vescica, ulcerazioni ed infiammazione. Si associa spesso ad altre condizioni come: fibromialgia, colon irritabile, etc.

La causa di tale tipologia di cistite è sconosciuta, ma si associa a situazioni di stress intenso e colpisce soprattutto le donne di mezza età..

Fattori di rischio della cistite

Esistono alcune situazioni che incrementano a volte anche considerevolmente la probabilità di sviluppare la cistite.Quelle più comuni possono così riassumersi:

Informazioni Sugli Autori: Questo articolo è stato realizzato dalla Redazione (Informazioni sui Consulenti Scientifici)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI