Dieta per gastroenterite: cosa mangiare? Alimentazione per adulti e bambini.

La dieta per gastroenterite è uno dei rimedi assolutamente indispensabili per avere una rapida e completa guarigione. Seguire una corretta alimentazione è fondamentale quando si soffre di questa patologia dell’apparato gastrointestinale di natura virale o batterica, caratterizzata da sintomi quali diarrea e vomito. Vediamo quindi cosa mangiare e quali alimenti invece limitare o evitare.

Dieta per gastroenterite: cosa mangiare? Alimentazione per adulti e bambini

    Indice Articolo:

  1. Cosa mangiare?
  2. Menù di esempio

Dieta per gastroenterite: cosa mangiare?

Seguire la giusta dieta in caso di gastroenterite è fondamentale. Essendo questa una patologia del tratto gastrointestinale di origine virale o batterica, scegliere gli alimenti da mangiare e quelli da evitare è indispensabile per ridurre la sintomatologia in atto, solitamente caratterizzata da diarrea e vomito. La dieta, oltre a migliorare la sintomatologia, aiuta anche ad accelerare il processo di guarigione ed a migliorare lo stato di benessere generale del paziente.

Cos’è la gastroenterite?

La gastroenterite è una patologia che colpisce il tratto gastrointestinale. È di natura infiammatorio – infettivo ed è solitamente causata da:

  • Virus quali rotavirus, adenovirus, e astrovirus.
  • Batteri quali Shigella, Salmonella, Escherichia coli, Clostridium difficile e Campylobacter.
  • Parassiti quali Entoamoeba hystolica, Giardia lamblia e Cryptosporidium.

La gastroenterite può essere classificata in base alla durata dei sintomi.Distinguiamo una forma:

  • Acuta, quando i sintomi hanno una durata inferiore alle due settimane. È la forma più frequente di gastroenterite.
  • Persistente, quando i sintomi si protraggono per oltre due settimane.
  • Cronica, quando i sintomi durano oltre un mese.

La sintomatologia è a carico dell’apparato gastrointestinale e si manifesta con sintomi quali:

  • Diarrea associata a crampi addominali ed a dolore addominale.
  • Nausea e vomito.
  • Mal di testa.
  • Dolori muscolari.

Puoi apoprofondire le caratteristiche della gastroenterite.

 Alimenti consigliati per adulti e bambini.

La gastroenterite, sia virale che batterica, si manifesta con le stesse caratteristiche sia per gli adulti che per i bambini. Pertanto gli alimenti da preferire in caso di gastroenterite e quelli da evitare saranno gli stessi, sia per adulti che per i bambini.

In particolare gli alimenti consigliati in caso di gastroenterite sono tutti quei cibi che riducono la sintomatologia legata alla patologia (in particolare vomito e diarrea) quali ad esempio:

  • Riso bianco preferibilmente da consumarsi lessato e condito con olio extra vergine di oliva.
  • Fette biscottate, grissini, crackers e pane bianco tostato.
  • Salumi magri e sgrassati quali prosciutto crudo e bresaola.
  • Carni magre quali pollo o pesce altamente digeribile come il merluzzo, da cucinare al vapore o bolliti.
  • Formaggi stagionati quali ad esempio il parmigiano o il grana padano.
  • Carote, da consumarsi preferibilmente lessate ed a cui abbinare delle patate ma in quantità non eccessiva poiché potrebbero aumentare il gonfiore intestinale.
  • Frutta quali banane e mele (queste ultime preferibilmente da consumarsi cotte).
  • Condimenti quali olio extravergine di oliva e succo di limone.
  • 1,5 – 2 litri di acqua al giorno per reintegrare i liquidi persi con il vomito e la diarrea
  • Bevande quali caffè d’orzo o camomilla.

Alimenti da evitare per la gastroenterite.

In caso di gastroenterite sarebbe bene escludere dalla dieta di adulti e bambini tutti quegli alimenti che possono peggiorare la sintomatologia. In particolare sono da limitare o evitare alimenti quali:

  • Cereali integrali i quali, a causa del loro elevato contenuto di fibre, possono aumentare le scariche di diarrea.
  • Frutta e verdura (eccetto quelle precedentemente consigliate) a causa del loro elevato contenuto di fibre.
  • Latte, latticini e formaggi freschi, poiché aumentano la motilità intestinale e quindi la diarrea.
  • Bevande zuccherate come ad esempio i succhi di frutta, in quanto lo zucchero può avere un effetto lassativo.
  • Bevande a base di caffeina in quanto tale sostanza può avere un blando effetto lassativo.
  • Alcolici e superalcolici in quanto aumentano lo stato di disidratazione.
  • Legumi, i quali a causa della loro capacità fermentativa possono aumentare la formazione di gas intestinali e peggiorare la diarrea.
  • Cibi speziati, perché aumentano lo stato infiammatorio, ed alimenti quali agrumi e pomodori perché aumentano l’acidità gastrica.

In base alla tolleranza individuale può essere consentito a piccole dosi lo yogurt per aiutare a ripristinare la flora batterica intestinale.

Riportiamo di seguito uno schema dietetico che è possibile seguire quando si soffre di gastroenterite. Lo schema prevede due proposte per ogni pasto.

Colazione:

  • Camomilla senza zucchero, 3 o 4 fette biscottate
  • Thè bianco senza zucchero, 2 – 3 fette di pane bianco tostato
Spuntino di metà mattina:
  • Yogurt un vasetto da 125 g (solo se tollerato)

  • Una mela cotta
Pranzo:
  • 60 – 70 g di riso da condire con olio extravergine di oliva e parmigiano (2 cucchiaini)
  • Pollo ai ferri (120 g), 2 – 3 fette di pane bianco tostato
Spuntino di metà pomeriggio:
  • Una mela cotta

  • Una banana

Cena:

  • Merluzzo bollito (circa 200 g), 2 patate lessate, una carota lessata

  • Pollo ai ferri (120 g), 2 patate lessate, una carota lessata

Supervisione: Vincenzo Angerano - Collaboratori: Dott.sa Margherita Mazzola (Biologa - Nutrizionista)
Indice:

X

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici su Facebook per riceverne ancora!

Sono già un fan di Medicina 360, non mostrare più questo box.