Acido glicolico: cos’è? A Cosa serve? Trattamenti, benefici e controindicazioni

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

L'acido glicolico è un alfa idrossiacido dalle proprietà abrasive ed esfolianti che si ricava da alimenti naturali come la barbabietola, la canna da zucchero e l'uva non ancora matura. Grazie alle sue proprietà è molto utilizzato per trattamenti cosmetici, estetici e medico - dermatologici, per i quali viene utilizzato in concentrazioni variabili dal 3% al 70%. Vediamo quali sono i benefici e le controindicazioni.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Proprietà e benefici
  3. Trattamenti
  4. Effetti collaterali
  5. Controindicazioni
     

Cos’è l’acido glicolico?

L'acido glicolico o acido idrossiacetico è una sostanza corrosiva, molto solubile in acqua, incolore ed inodore che si estrae da alimenti presenti in natura quali la barbabietola, l'uva acerba e la canna da zucchero (ed in misura minore lo ritroviamo anche nel melone e nell'ananas). Ad un'adeguata concentrazione ha proprietà benefiche per la pelle, legate alla sua capacità esfoliante ed abrasiva che lo rendono in grado di penetrare la barriera cutanea e di agire in profondità negli strati epidermici. Pertanto, grazie al suo effetto esfoliante, è utilizzato in molti trattamenti estetici.

A cosa serve? Proprietà e benefici di quest’acido della frutta.

Come accennato la principale proprietà dell'acido glicolico è quella di esercitare sulla cute un effetto esfoliante ed abrasivo che può essere superficiale, quando utilizzato a basse concentrazioni, o molto profondo, quando utilizzato a concentrazioni elevate.

In questo modo l'acido glicolico, rimuovendo uno strato di pelle, consente alla cute sottostante di rigenerarsi e pertanto risulta molto utile per trattare diverse condizioni quali ad esempio:

Approfondisci cause e cure della psoriasi.

Trattamenti estetici e medici: le diverse concentrazioni dell’acido glicolico.

Considerato l’effetto esfoliante ed abrasivo la cui intensità varia in base alla percentuale di sostanza utilizzata, l’acido glicolico è impiegato in numerosi trattamenti per la pelle.

Vediamo quali sono.

Per ottenere risultati ottimali i trattamenti con acido glicolico devono essere ripetuti diverse volte, in base al tipo di problema da trattare. Sia nel caso di trattamenti estetici che di quelli medici le singole sedute hanno una durata variabile in base ai casi (solitamente la singola seduta varia tra i 15 ed i 30 minuti, con una media di 20 minuti a seduta) ed un costo che va da 70 a 100 euro. I risultati si iniziano a vedere dopo 4 - 5 sedute, e le sedute tra di loro devono avere una distanza di 3 - 4 settimane, in modo da garantire una corretta rigenerazione cellulare.

Altri usi dell’acido glicolico.

Oltre che nel campo cosmetico, estetico e medico, l'acido glicolico, grazie al suo potere abrasivo ed alla sua capacità di intervenire in reazioni chimiche (ad esempio esterificazioni, ossido - riduzioni e polimerizzazioni) viene utilizzato anche:

  • All'interno di prodotti che servono ad eliminare la ruggine.

  • Come additivo per le vernici, i solventi e gli inchiostri, a cui conferisce una maggiore fluidità.

  • In prodotti utilizzati per sgrassare le superfici.

  • Nell'industria alimentare come agente conservante e come aromatizzante.

  • Nell'industria tessile, come sbiancante e come agente conciante (che interviene cioè nella concia, il processo di trasformazione della pelle in cuoio).

Vediamo adesso quali sono gli accorgimenti da prendere prima e dopo il trattamento con l’acido idrossiacetico.

Precauzioni pre e post trattamento.

Prima di sottoporsi ad un qualsiasi trattamento (sia estetico che medico, ma si raccomanda di seguire i consigli precauzionali anche per i trattamenti cosmetici) a base di acido glicolico e dopo aver eseguito il trattamento è necessario osservare alcune precauzioni per preparare correttamente la pelle.

In linee generali occorre:

Gli effetti collaterali dei trattamenti all’acido glicolico.

I trattamenti a base di acido glicolico presentano alcuni effetti collaterali legati all'azione abrasiva ed esfoliante di questa sostanza. In particolare si possono verificare:

Controindicazioni.

A prescindere dalla possibile insorgenza di effetti collaterali, vi sono alcune categorie di persone che non possono sottoporsi a trattamenti a base di acido glicolico. Ad esempio:

Prima di sottoporvi a trattamenti a base di acido glicolico evitate di prendere l’iniziativa e consultate sempre il vostro medico di fiducia!

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Laurea in Biomedicina)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI