Demenza senile: sintomi, cause, cure, diagnosi e decorso

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

Quali sono i sintomi della demenza senile e quale il suo decorso? Approfondiamone le cause e come, attraverso una diagnosi precoce, stabilire le cure possibili per lo più volte a rallentare la progressione della malattia.

    Indice Articolo:
  1. Cos'è?
    1. Decorso
  2. Fattori di rischio
  3. Diagnosi
  4. Cause primarie e secondarie
  5. Sintomi
  6. Cure

Che cos’è la demenza senile?

Con il termine demenza senile si indica una condizione neurologica che comporta una progressiva perdita delle funzioni cerebrali e che si verifica solitamente nelle persone che hanno un'età superiore ai 60 - 65 anni, anche se, raramente, può insorgere anche al di sotto dei 60 anni di età, e in questo caso prende il nome di demenza senile precoce o demenza senile giovanile. La demenza senile causa problemi non solo alla persona che ne è affetta, la quale può soffrire di deficit cognitivi, motori e di memoria, ma anche a coloro che vivono con il soggetto malato. E' una condizione molto diffusa, si stima che almeno 18 milioni di anziani nel mondo ne siano colpiti. Ora vediamo quali sono i principali fattori di rischio che portano alla demenza senile.

Decorso della malattia: i 4 stadi della demenza.

La diagnosi di demenza senile prevede una valutazione obiettiva del paziente e dei segni e sintomi da lui, o dai parenti, riferiti. In base alla sintomatologia si può classificare la demenza senile in 4 stadi:

1. Precoce

I sintomi sono appena pronunciati e non vi sono compromissioni cognitive che portano a disabilità nello svolgimento delle attività giornaliere.

2. Moderata

I sintomi sono più pronunciati e talvolta possono compromettere alcune attività giornaliere che non possono essere svolte, autonomamente, ma richiedono il sostegno di un'altra persona.

3. Grave

I sintomi sono molto pronunciati e il soggetto non è in grado di svolgere nessuna attività giornaliera in maniera autonoma. Subentrano sintomi invalidanti come l'incontinenza, l'incapacità di alimentarsi da soli e l'incapacità di uscire da casa anche se accompagnati.

4. Severa

Il soggetto non ha più nessuna capacità di comunicare con il mondo esterno e talvolta si trova in stato vegetativo.

I principali fattori di rischio di questa malattia.

Lo sviluppo di demenza senile si associa fortemente ad alcuni fattori di rischio. Tali fattori non determinano la sicura insorgenza di una patologia o di una condizione che porta allo sviluppo di demenza senile, ma contribuiscono, in soggetti predisposti, al manifestarsi della malattia. Le ultime ricerche correlate alla demenza senile indicano come fattori:

Vediamo quali sono gli esami che si devono eseguire per giungere alla diagnosi.

Diagnosticare la demenza senile attraverso esami specifici.

Una volta effettuato l'esame obiettivo e classificato il paziente in uno degli stadi sopraelencati in base ai sintomi è possibile procedere ai seguenti test:

Le cause che segnano il decorso della patologia.

Le cause di demenza senile sono principalmente di origine patologica e possono essere divise in reversibili e non reversibili, in base a questa distinzione si avrà naturalmente un diverso decorso della patologia.

Le cause non reversibili che generano la perdita delle funzioni cerebrali.

Sono definite cause non reversibili o cronico - degenerative quelle patologie o condizioni che causano demenza senile e che non possono regredire, né guarire ma solo progredire nel tempo aggravando sempre più il quadro clinico. I meccanismi con cui originano molte di queste patologie non sono tuttora ben chiariti.

Tra queste cause abbiamo:

Puoi approfondire come curare l' Alzheimer: farmaci, rimedi naturali,  supporto psicologico e misure ambientali .

Le cause reversibili che portano la patologia come effetto secondario.

Le cause reversibili di demenza senile sono quelle condizioni che come effetto secondario la sintomatologia tipica della demenza senile. E' bene sottolineare che tali cause possono essere considerate di demenza in generale che diventa senile se compaiono in tarda età.

Tra queste condizioni e patologie abbiamo:

I sintomi della demenza senile possono essere variabili e si distinguono tra loro. Vediamo quali sono.

I sintomi di tipo cognitivo, non cognitivo e funzionale della demenza senile.

I sintomi della demenza senile possono essere molto variabili, in generale dobbiamo affermare che in caso di demenza che colpisce le aree sottocorticali del cervello si avrà una sintomatologia a livello di funzione motoria, sfera emotiva e sfera della personalità, mentre se la demenza colpisce le aree corticali del cervello si avrà come sintomo una degenerazione del linguaggio, delle funzioni cognitive e della memoria. Un'altra classificazione dei sintomi può essere fatta in questo modo:

Terapie e decorso della malattia per una vita dignitosa.

Per le demenze senili primarie, quelle cioè di tipo non reversibile, non vi sono cure. Vediamo quindi a cosa va incontro una persona affetta da demenza senile, che tipo di comportamento devono assumere i familiari e se vi sono farmaci o terapie che possono rallentare il decorso della malattia. Per quanto riguarda le demenze senili secondarie, la cura sarà stabilita in base alla patologia o alla condizione che hanno scatenato l'evento e quindi in base ai singoli casi. Per esempio nel caso in cui vi sia una carenza di B12 si ricorrerà a rimedi naturali come un cambiamento nell'alimentazione o a rimedi omeopatici come gli integratori di questa vitamina, nel caso di tumore cerebrale il rimedio sarà invece di tipo chirurgico ove possibile.

Verso nuove terapie! I ricercatori specialisti in neurologia sono tutt'ora alla ricerca di nuove terapie che possano minimizzare i fattori che influenzano negativamente la qualità della vita.

Terapie per contrastare i sintomi principali di questa forma di demenza.

Come in precedenza accennato le cure per la demenza senile sono per lo più rivolte a rallentare il decorso della malattia e a contrastare i sintomi principali. Le terapie attualmente disponibili sono:

Sia le terapie farmacologiche che quelle riabilitative devono essere calibrate dallo specialista caso per caso, in base al tipo di demenza senile e alla gravità della condizione.

Decorso e aspettativa di vita.

Il decorso delle demenze senili primarie è di tipo cronico - degenerativo. Questo significa che man mano che passa il tempo, il soggetto sarà sempre più debilitato e meno autosufficiente e la malattia diventerà sempre più invalidante tanto da compromettere in maniera grave la qualità della vita.

L'aspettativa di vita quindi è condizionata da come il soggetto risponde alle terapie e da come e in che tempi si evolve la patologia, parametri che non possono essere stabiliti a priori ma che vengono valutati caso per caso man mano che la malattia progredisce. La qualità della vita in generale è influenzata dai seguenti fattori:

Consigli utili per la famiglia per aiutare chi soffre di demenza senile.

Una volta accertata la diagnosi di demenza senile come la si può gestire ed in quale modo la si può combattere? Vediamo una serie di regole comportamentali che le persone che assistono il paziente affetto da demenza senile devono conoscere ed attuare:

La demenza senile è una malattia subdola che è ancora in fase di studio perché non esiste una cura efficace vera e propria. Prevenirla è fondamentale prestando attenzione ai principali fattori di rischio. Quando invece la malattia è conclamata e volge verso una fase degenerativa, è importante soprattutto per i famigliari stare accanto al proprio congiunto.

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Laurea in Biomedicina)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI