Ustioni: gradi, sintomi, cause, cure e rimedi naturali

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

Le ustioni sono delle lesioni cutanee che possono coinvolgere tutti gli strati della pelle, dal più superficiale l'epidermide, al più profondo il derma. Si classificano in base agli strati cutanei coinvolti. Per le ustioni di primo grado è possibile ricorrere a rimedi naturali per le ustioni di grado 2 e 3 invece ci si deve rivolgere al medico che prescriverà rimedi farmacologici adatti, mentre nei casi più gravi, potrebbe essere necessario l'intervento chirurgico.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Gradi
  3. Cause
  4. Rimedi naturali
  5. Terapie
 

Caratteristiche delle ustioni.

Con il termine ustione si identificano tutte le lesioni cutanee causate da agenti termici, fisici o chimici, che determinano una compromissione dell'integrità dello stato superficiale o degli stati profondi della pelle. Le ustioni rappresentano uno dei principali incidenti domestici (sono, infatti, la quarta causa di infortunio dopo gli incidenti stradali, le cadute e gli atti violenti), e si stima che nel mondo circa undici milioni di persone siano vittime di ustioni e di queste 300000 muoiono per i gravi danni riportati. Le ustioni possono avere gradi di gravità differente in base a quanti strati cutanei sono coinvolti ed inoltre, quando sono poco estese, seppur gravi, hanno una prognosi benigna, e non mettono in pericolo la vita del soggetto, al contrario delle ustioni molto estese che possono avere prognosi infausta.

Gradi e sintomi di queste lesioni cutanee.

La gravità delle ustioni varia in base al coinvolgimento degli strati cutanei ed all'estensione dell'ustione stessa. In linee generali ustioni gravi ma poco estese (superficie corporea ustionata non superiore al 20%) non mettono in pericolo la vita del soggetto, mentre ustioni medie ma estese possono risultare fatali.

La suddivisione delle ustioni si fa in base agli strati di pelle coinvolti, in base a ciò si ha anche una variazione della sintomatologia.

In particolare abbiamo ustioni di:

Principali cause delle ustioni.

Le ustioni sono causate da esposizione a temperature elevate o da sostanze che compromettono l'integrità della cute. Nella maggior parte dei casi, se localizzate, non hanno prognosi negativa ma, nel caso in cui siano molto estese o vengano trattate in modo non adeguato possono dare luogo a serie complicanze.

Le ustioni possono essere causate da diverse tipologie di sostanze che provocano un danno cutaneo. Possiamo avere quindi ustioni:

Puoi approfondire come trattare le ustioni solari.

Complicanze di queste lesioni.

Le ustioni, specialmente se molto estese, possono portare a complicanze che vanno da lievi fino alla morte.

Ad esempio possiamo avere:

Nel caso in cui l'ustione di secondo o di terzo grado sia estesa per oltre il 40% della superficie corporea il soggetto è a rischio di vita.

Primo soccorso: cosa fare in caso di ustioni.

Quando ci si trova di fronte ad un soggetto ustionato, magari in caso di esplosione o incendio o folgorazione, è bene sapere come comportarsi per far si che il soggetto non riporti conseguenze gravi. Si consiglia pertanto di chiamare tempestivamente il 118 e nel frattempo:

  • Rimuovere tutti gli oggetti metallici quali anelli, collanine, braccialetti, orecchini e così via, in quanto con il calore potrebbero fondersi con la cute del soggetto.
  • Togliere con attenzione e delicatezza gli indumenti, avendo cura di lasciarli in sede se sono attaccati alla pelle.
  • Coprire le zone ustionate con un panno di cotone pulito o meglio con delle garze sterili.
  • Far distendere il soggetto e coprirlo in modo da evitare i bruschi cali di pressione e temperatura corporea.
  • Non toccare le zone ustionate e non applicare sostanze oleose o unguenti.
  • Evitare di rompere o far scoppiare bolle e vescicole.

Rimedi naturali per le ustioni superficiali.

L'utilizzo di rimedi naturali è da riferirsi alle sole ustioni di primo grado e sempre sotto consiglio del proprio medico di riferimento. Utilizzare rimedi naturali in altri gradi di ustioni può portare a guarigioni incomplete o alla formazione di cicatrici o ancora all'insorgenza di complicanze infettive.

Rimedi fai da te.

I rimedi della nonna o fai da te rappresentano un insieme di trattamenti semplici ma efficaci che possono aiutare a ridurre la sensazione di bruciore e di arrossamento che si ha nelle ustioni di primo grado. Tra quelli più utili abbiamo:

Fitoterapia ed omeopatia.

Per il trattamento dei sintomi legati alle ustioni di primo grado è possibile ricorrere anche a rimedi fitoterapici ed omeopatici.

In particolare per quanto riguarda la fitoterapia i rimedi più indicati sono:

Per quanto riguarda invece i rimedi omeopatici quelli più indicati sono:

Rimedi medici per queste lesioni della pelle.

I rimedi medici sono da considerarsi per tutte le tipologie di ustioni. In caso di ustioni gravi è necessario conoscere le norme di primo soccorso di modo da non compromettere la vita del soggetto. In base poi al tipo di ustione ed alla gravità si può ricorrere o all'utilizzo di farmaci o all'intervento chirurgico.

Farmaci.

Per il trattamento delle ustioni di primo e secondo grado il medico potrebbe decidere di somministrare dei farmaci per accelerare il processo di guarigione e diminuire l'entità dei sintomi. Ad esempio:

Chirurgia: per le ustioni di secondo e terzo grado.

In caso di ustioni di terzo grado o di secondo grado molto estese, la cicatrizzazione spontanea o mediata dalle cure farmacologiche non ha effetto ed è necessario ricorrere all'intervento chirurgico. Questo si articola in due fasi principali:

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Laurea in Biomedicina)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI