Enuresi notturna: cause e rimedi per bambini, adolescenti ed adulti

Consulente Scientifico:
Dottoressa Margherita Mazzola
(Specialista in biologia e nutrizione)

L'enuresi notturna è l'emissione involontaria di urina durante la notte, disturbo particolarmente diffuso tra i bambini con meno di 10 anni, ma che può manifestarsi anche in età adulta. Approfondiamo le cause di natura fisica o psicologica ed i possibili rimedi per evitare di bagnare il letto.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Tipologie
  3. Cause nei bambini
  4. Cause nell’adulto
  5. Diagnosi
  6. I rimedi naturali
  7. Farmaci
  8. Altri rimedi
  9. Norme comportamentali

Che cos’è l’enuresi notturna?

Il termine enuresi notturna si riferisce ad un disturbo che consiste nel bagnare il letto durante la notte. Secondo il DSM IV (cioè il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) si definisce enuresi notturna una "ripetuta emissione di urine durante il giorno o la notte nel letto o nei vestiti" e, sempre lo stesso manuale, definisce affetto da enuresi un soggetto che "bagna il letto 2 volte alla settimana per 3 mesi consecutivi dopo i 5 anni". E' un fenomeno comune e piuttosto diffuso nei bambini in età prescolastica, sebbene in minima percentuale possa colpire anche gli adulti. Nonostante nella maggior parte dei casi l'enuresi non sia legata a patologie, essa può risultare psicologicamente invalidante per il soggetto, bambino o adulto che sia, che ne soffre, tanto da limitarne a volte la vita sociale. Quali sono le fasce d’età e le percentuali d’incidenza?

Statistiche: le fasce di età maggiormente colpite.

Come precedentemente accennato l'enuresi notturna è un fenomeno abbastanza diffuso nei bambini in età prescolastica e scolastica. Secondo le statistiche questo disturbo colpisce:

  • Il 20% - 27% dei bambini di 4 - 5 anni, in cui si manifesta in maniera ricorrente;

  • ll 5 - 10% dei bambini di 6 anni;

  • Il 7% circa dei bambini di 7 anni;

  • Tra l'1% e il 5% dei bambini di età compresa tra i 9 e i 10 anni;

  • Il 3% dei bambini di età superiore a 10 anni;

  • L'1% - 2% degli adolescenti;

  • Lo 0,5% - 0,8% dei soggetti adulti in cui, nella maggior parte dei casi, si manifesta in maniera sporadica ed occasionale.

Nella popolazione italiana l'incidenza è:

  • Il 3,8% in una fascia d'età compresa tra 6 e 14 anni;

  • Negli adulti si osserva una percentuale del 2,1% di soggetti colpiti, prevalentemente di età anziana.

La guarigione dal disturbo avviene spontaneamente nel 15% dei bambini, in tutti gli altri casi è necessario intervenire mediante diverse strategie.

Vediamo ora come si differenziano le diverse tipologie di enuresi.

Classificazione dell’enuresi in base a modi e tempi di manifestazione.

L'enuresi notturna può essere suddivisa in diverse categorie in base a come si manifesta ed a cosa si assoscia. Una prima suddivisione è quella tra enuresi:

L'enuresi essenziale, a sua volta, può ulteriormente essere suddivisa, a seconda delle sue manifestazioni cliniche, in:

E negli adulti...

Quando l'enuresi notturna si manifesta negli adulti è più corretto parlare di incontinenza.

Approfondisci cos'è e come si manifesta l'incontinenza urinaria.

Vediamo ora quali sono le principali cause.

Le cause patologiche e psicologiche per cui bambini ed adolescenti bagnano il letto.

Le cause dell'enuresi notturna in un bambino ed in un adolescente sono per lo più legate a fenomeni di natura psicologica, specialmente per quanto riguarda l'enuresi secondaria. In questo caso possiamo avere tra le cause:

Diverso è il discorso per l'enuresi primaria, la quale può avere prevalentemente cause di natura organica come:

Nel caso in cui invece l'enuresi non sia soltanto notturna ma presenti una sintomatologia anche durante il giorno possiamo avere cause di natura patologica come:

Puoi approfondire cause e terapie  per le infezioni delle vie urinarie.

Quali sono invece le cause nell’adulto?

Le cause, patologiche e no, di incontinenza nell'adulto.

In un soggetto adulto l'enuresi notturna è un fenomeno raro ma può comunque essere presente ed essere legato a diverse cause sia di natura patologica che non patologica. Alcune cause sono comuni a quelle dei bambini come per esempio quelle organiche legate a disturbi neurologici (lesioni spinali, sonnambulismo, epilessia) o carenza di ADH. Altre invece sono più specifiche, e di natura medico - patologica o fisiologica per esempio:

  1. Approfondisci le cause che determinano l'infiammazione della vescica.
  1. Puoi approfondire cos'è e come si manifesta l'ipertrofia prostatica.

E' possibile che negli adulti si abbiano cause cosiddette occasionali di enuresi notturna, come per esempio il freddo o l'abuso di sostanze ad azione diuretica come l'alcol o la caffeina, che possono provocare una maggior produzione di urina e fenomeni di enuresi notturna in soggetti già predisposti come quelli sopra elencati. Negli adulti sono rare (ma non del tutto assenti) le cause psicologiche di enuresi notturna poichè lo stress, l'ansia e il disagio tendono a manifestarsi in altri modi, diversi in base alla causa scatenante.

Come viene effettuata la diagnosi?

Diagnosi in adulti e bambini: anamnesi ed esami.

Sebbene l'enuresi notturna sia un fenomeno transitorio nella maggior parte dei casi e non preoccupante, qualora diventi ricorrente o si sospettino cause non legate ad un evento traumatico di natura psicologica, è bene rivolgersi al pediatra, nel caso di bambini, oppure ad un urologo o al proprio medico curante, in caso di adolescenti ed adulti. La diagnosi prevede:

Vediamo ora quale tipi di rimedi è possibile adottare per combattere la patologia.

I rimedi naturali: omeopatia, fitoterapia e medicina alternativa.

Le cure naturali comprendono rimedi di natura omeopatica, fitoterapica o di medicina alternativa. Nella maggior parte dei casi si utilizzano per il trattamento dei sintomi dell'enuresi notturna nei bambini, qualora sia accertato che non vi sono cause di natura organica o patologica. Per il trattamento degli adulti si utilizzano più raramente poichè l'enuresi è spesso correlata a cause medico - patologiche. Tra le preparazioni omeopatiche utilizzabili abbiamo:

Utile il trattamento anche con i fiori di Bach, da utilizzarsi diluiti in aceto di mele nei bambini e in brandy negli adulti, con una posologia che varia da 4 a 8 gocce al giorno. I migliori per il trattamento dell'enuresi notturna risultano essere:

I granuli omeopatici e i fiori di Bach possono essere utilizzati anche negli adulti qualora il medico abbia accertato la causa psicologica e non organica del disturbo.

Un altro rimedio naturale è rappresentato dalla fitoterapia, che si utilizza anche negli adulti specialmente in tutti quei casi in cui l'enuresi è associata ad infezioni delle vie urinarie. I rimedi fitoterapici più utilizzati sono:

Per quanto riguarda la medicina alternativa è molto utilizzata in pediatria al fine di evitare la somministrazione di farmaci e prevede tecniche quali:

Quali sono invece i rimedi della farmacologia di base?

I rimedi farmacologici per i disturbi di natura organico-patologica.

I farmaci per il trattamento dell'enuresi notturna sono da utilizzarsi in tutti quei casi in cui l’enuresi primaria è correlata a disturbi di natura organico - patologica. Si utilizzano sia nei bambini, preferibilmente negli adolescenti di età compresa tra 11 e 14 anni, che negli adulti. Il farmaco di elezione è la desmopressina.

Tale medicinale è un analogo della vasopressina o ADH, l'ormone che promuove l'assorbimento dell'acqua a livello renale riducendo quindi la quantità delle urine prodotte. Si somministra in tutti quei casi vi sia un deficit nella sintesi di ADH che provochi gli episodi di enuresi notturna. La modalità di somministrazione è mediante pastiglie, o sottoforma di spray (anche se tale formula attualmente non viene più utilizzata) e si deve assumere prima di andare a dormire. Altri farmaci possono essere utilizzati nel caso di disturbi concomitanti come la vescica iperattiva (in questo caso si può utilizzare l'ossibutinina).

Quali altri rimedi è possibile utilizzare?

Altri rimedi: psicoterapia e tecnologia per contrastare l’enuresi.

Per il trattamento di qualsiasi tipologia di enuresi notturna, sia negli adulti che nei bambini, è possibile avvalersi di altri rimedi che comprendono:

Norme comportamentali

Esistono dei consigli riguardo ad alcuni comportamenti da tenere che possono evitare ai bambini di bagnare il letto durante la notte. Tra le strategie comportamentali, attuabili anche in caso di adolescenti o di adulti, possiamo citare:

Informazioni Sugli Autori: Dottoressa Margherita Mazzola (Laurea in Biomedicina)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
ARTICOLI CHI SIAMO CONTATTACI