Liposuzione interno ed esterno cosce: risultati, costi e rischi

La liposuzione per interno ed esterno cosce è un’operazione di chirurgia estetica finalizzata all’aspirazione del grasso in eccesso nelle cosce. In questo articolo vedremo i diversi casi che giustificano l’intervento, come si procede, i costi e i rischi di questa tecnica.

    Indice Articolo:
  1. Caratteristiche
  2. Intervento
  3. Funziona?
  4. Rischi
 

Cos’è la liposuzione interno ed esterno cosce?

La liposuzione è una procedura chirurgica che permette di aspirare il tessuto adiposo presente in eccesso nelle cosce, con lo scopo di ridefinire i contorni di queste zone del corpo.

Solitamente tale tecnica viene eseguita in chirurgia estetica per correggere l’aspetto dell’interno o dell’esterno coscia, che presenta caratteristiche percepite come difetti dalla o dal paziente:

Tuttavia, la liposuzione trova applicazione anche in alcune patologie del tessuto adiposo, come:

A prescindere dalla causa, una persona prende appuntamento con un chirurgo perché non riesce a ridurre questi depositi di adipe con la dieta o con l’esercizio fisico.

Chi sono i candidati ideali a questo intervento di chirurgia estetica?

Può sottoporsi a tale intervento solo chi presenta queste caratteristiche:

Fumare può pregiudicare la buona riuscita dell’intervento perché:
  • riduce l’apporto di ossigeno ai tessuti e la rimozione delle sostanze di scarto;
  • provoca un aumento della viscosità del sangue, con rischio di formazione di trombi e di embolia;
  • provoca l’invecchiamento precoce della pelle.
Le persone che vivono male nel proprio corpo sono moltissime. Questo conflitto tra come si è, e come si vorrebbe essere, spesso è determinato dai canoni di bellezza imposti dalla società, dalla famiglia, o dal partner.L’ideale di perfezione inseguito molto spesso non è raggiungibile; per cui un intervento di liposuzione in questi casi è inutile, perché il risultato verrebbe giudicato mediocre, anche se l’intervento fosse eseguito in maniera eccellente.

Come avviene l’intervento di liposuzione alle cosce?

Un intervento di liposuzione si compone in realtà di tre fasi:

Vediamole dettagliatamente nei paragrafi successivi!

Fase preoperatoria: dall’anamnesi all’esame obiettivo.

Consiste nella visita chirurgica, che è formata dall’anamnesi e nell’esame obiettivo.

L’anamnesi è una sorta di intervista alla o al paziente. Il chirurgo ha bisogno di sapere se la persona:

Grazie all’esame obiettivo, il chirurgo può esaminare le parti del corpo che la persona vorrebbe ridefinire con la liposuzione e quindi consigliarla nella maniera più opportuna: per esempio, una paziente può recarsi dal chirurgo estetico perché vuole migliorare l’aspetto dell’esterno coscia, e il chirurgo visitandola può rendersi conto se a questo intervento bisogna associare una liposuzione dei glutei e/o dei fianchi.

In questa fase il chirurgo potrà anche scattare delle fotografie, utili per fare un raffronto.

Fase operatoria: tecniche di intervento e procedura.

Attualmente la tecnica di liposuzione più utilizzata è quella tumescente, ma più avanti dedicheremo spazio anche ad una procedura abbastanza recente: la cosiddetta liposuzione senza chirurgia.

Intanto, vediamo in cosa consiste la liposuzione tumescente.

Liposuzione tumescente.Prende questo nome dal fatto che, prima di aspirare il grasso in esubero, viene infiltrato un liquido nel pannicolo adiposo. Il liquido iniettato è una soluzione salina contenente:
  • un anestetico locale, ad esempio la lidocaina oppure la mepivacaina
  • un vasocostrittore, l’adrenalina.

Le concentrazioni di questi farmaci sono molto ridotte, in modo che il chirurgo possa sfruttarne esclusivamente gli effetti benefici.Una volta che le zone designate alla liposuzione sono state preparate si procede all’aspirazione. Ma come si fa?

  • Per cominciare, la pelle delle cosce viene marcata in modo aver sempre presente quali sono le aree da ridefinire;
  • vengono praticate sulla pelle delle piccole incisioni, grazie alle quali si introducono nel tessuto sottocutaneo delle cannule cave dalla punta smussata;
  • le cannule vengono mosse avanti e indietro (movimento criss-cross) per staccare i lobuli adiposi, permettendone così l’aspirazione;
  • il grasso può essere aspirato manualmente, collegando una siringa alla cannula, oppure utilizzando un aspiratore. Nel primo caso il chirurgo fa un lavoro più accurato, perché sa esattamente quando grasso ha prelevato, e al bisogno può reiniettarne una parte; l’aspiratore è necessario quando i volumi da aspirare sono notevoli.

La liposuzione tumescente ha soppiantato la tradizionale tecnica secca, che appunto non prevede alcuna infiltrazione, perché rispetto a quest’ultima mostra considerevoli vantaggi.

Liposuzione tumescente o liposuzione secca?

Analizziamo i pro della liposuzione tumescente rispetto alla liposuzione secca.

  • l’infiltrazione nel pannicolo adiposo della coscia di una soluzione contenente l’anestetico locale permette di evitare l’anestesia generale, che invece è la regola nella liposuzione secca. La persona quindi è cosciente ma non avverte il dolore. Inoltre, poiché l’anestetico locale è molto diluito si possono evitare gli effetti collaterali di questo farmaco;
  • la presenza, nel liquido infiltrato, di adrenalina costringe i vasi sanguigni riducendo la quantità di sangue persa durante l’intervento: basti osservare che un dato volume di grasso aspirato contiene circa l’1% di sangue negli interventi di liposuzione tumescente, quantità che arriva al 25-40% negli interventi di liposuzione secca;
  • trattandosi di una procedura meno cruenta, è possibile lavorare su una superficie maggiore;
  • permette di modellare meglio i contorni delle cosce;
  • a parità di volume aspirato, chi ha subito una liposuzione tumescente recupera prima dall’intervento rispetto a chi è stato sottoposto alla tecnica tradizionale.

Come accennato precedentemente, si sta diffondendo una nuova tecnica di liposuzione che non prevede l’uso del bisturi; capiamo meglio di cosa si tratta!

Liposuzione senza chirurgia: la nuova frontiera della medicina estetica.

Questa tecnica prevede l’uso di ultrasuoni ad alta frequenza (HIFU), che sono emessi da un trasduttore che viene posto sulla pelle della coscia, in corrispondenza dell’area che si vuole correggere. Queste onde, prese singolarmente, non hanno l’energia necessaria per danneggiare la cute; gli ultrasuoni si incontrano tutti in un determinato punto del tessuto adiposo, in questo modo la loro energia si somma e sono in grado di provocare la rottura degli adipociti. I lipidi rilasciati da queste cellule verranno col tempo fagocitati dai macrofagi che stazionano nel tessuto sottocutaneo.Dunque, questa tecnica si propone di eliminare i depositi antiestetici di grasso senza praticare incisioni e riducendo ulteriormente i tempi di convalescenza. Rispetto alle tecniche invasive, non è necessaria l’anestesia.

Approfondisci cos'è la liposuzione non chirurgica.

Fase postoperatoria: convalescenza a casa.

Solitamente la lipoaspirazione è un intervento che si esegue in ricovero diurno (day hospital), quindi il/la paziente dopo l’intervento può andare a casa.

Dopo l’intervento le cosce vengono ricoperte da un indumento o da una fasciatura, che esercita una certa compressione in modo da:

In attesa della visita di controllo, il/la paziente dovrà seguire le indicazioni date dal chirurgo su come prendersi cura dell’area chirurgica e sui farmaci da assumere (per esempio antibiotici per contrastare l’insorgenza delle infezioni).

ATTENZIONE!

Ogni cambiamento dell’aspetto e delle sensazioni riferite a livello delle cosce, o della propria salute in generale, deve essere segnalato!

La visita di controllo si tiene sette giorni dopo e in questa occasione è prevista la medicazione delle incisioni.

La liposuzione interno ed esterno cosce funziona? Risultati.

Grazie alla lipoaspirazione, è possibile ottenere un miglioramento duraturo della silhouette delle cosce. Inizialmente, il gonfiore determinato dall’intervento impedisce di rendersi conto appieno del risultato, ma col passare dei mesi la trasformazione si fa sempre più evidente.

Nelle persone con lipedema la lipoaspirazione fornisce sia un risultato estetico, perché ripristina le proporzioni della figura, che un risultato funzionale, dato che migliora la mobilità e riduce il dolore.

Le incisioni praticate sulla pelle per introdurre le cannule sono nell’ordine dei millimetri, e posizionate in modo che le future cicatrici non si notino; ciò è molto importante nel caso in cui il chirurgo si ritrovi a gestire molteplici tumori benigni della coscia (lipomi).

Se invece il chirurgo estetico vi ha proposto la liposuzione con ultrasuoni ad alta intensità, in questo caso non ci saranno cicatrici, ma comunque dovrà trascorrere del tempo prima che i residui degli adipociti siano completamente fagocitati e rimossi dal tessuto, mostrando quindi il risultato finale.

Costi della liposuzione alle cosce.

La liposuzione ha un costo che si aggira sui 3000 euro. Questo però è un prezzo indicativo ed è soggetto a variazioni, poiché per conoscere l’esatto costo dell’intervento è necessario prima fare una visita chirurgica.

Rischi della lipoaspirazione.

Sicuramente la liposuzione è una procedura chirurgica che coniuga una grande efficacia a una grande sicurezza, considerate le numerose migliorie apportate dalla metà degli anni ‘70 ad oggi.

Ciononostante la lipoaspirazione, come ogni procedura chirurgica, non è esente da rischi. Nel corso della visita, la persona viene informata dal chirurgo delle potenziali complicanze, in modo che possa dare serenamente il consenso informato.

Vediamo quindi cosa potrebbe accadere.

Il rischio di una trombosi venosa profonda va tenuto presente dal chirurgo quando il caso richiede una liposuzione dell’intera circonferenza della coscia.Se si decide di eseguire l’intervento in una sola seduta, il gonfiore postoperatorio può essere tale da ostacolare il drenaggio venoso: il ristagno del sangue porta alla formazione di trombi sulle pareti di questi vasi, che possono staccarsi diventando emboli.Per questa ragione si preferisce eseguire l’intervento in due sedute a distanza di circa un mese l’una dall’altra.

Abbiamo visto che la liposuzione è una tecnica sicura che porta a buoni risultati, sia in chi ha una patologia del tessuto adiposo, sia in chi sente il bisogno di modificare il proprio aspetto. In quest’ultimo caso, tuttavia, non si tratta assolutamente della bacchetta magica che interviene quando non si vogliono modificare le proprie abitudini; va vista come un ausilio nel caso la dieta e l’esercizio fisico non funzionino.

Informazioni Sugli Autori: Giada Zanza (Medicina e Chirurgia)

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Potremmo fornire i dati ad istituti di analisi e ai social media. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie (Clicca Quì).
MAGAZINE CHI SIAMO CONTATTACI